Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

“Cristiano si offre al Barcellona, vivrà a casa di Messi!”, ma è uno dei tanti pesci…di dicembre in Spagna!

(Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Quando una notizia è troppo assurda per essere vera, una domanda si pone immediatamente: "cos'è, il primo aprile?". In Spagna però gli scherzi si fanno il 28 dicembre, nel Día de los Santos Inocentes. E quest'anno ha decisamente vinto Mundo...

Redazione Il Posticipo

Quando una notizia è troppo assurda per essere vera, una domanda si pone immediatamente: "cos'è, il primo aprile?". Del resto, il giorno dedicato agli scherzi e alle fake news, nel senso più bonario del termine, è esattamente quello. Ma non in Spagna, perchè da quelle parti c'è un'altra tradizione, quella del Día de los Santos Inocentes, che cade il 28 dicembre. Un qualcosa di particolarmente legato al mondo iberico e latino-americano, di cui non si sa molto nelle altre parti del mondo. Ed ecco perchè fare un giro sulle testate spagnole rischia di causare...parecchie sorprese. Ogni anno, i grandi giornali fanno a gara per chi pubblica la miglior "inocentada". E stavolta ha decisamente vinto MundoDeportivo.

CR7 AL BARCA - La testata catalana spiega infatti che Cristiano Ronaldo sarebbe già stufo del Manchester United e che vorrebbe andare...al Barcellona. Certo, il fatto che il portoghese possa voler lavorare con Xavi non è poi così improbabile, ma è il resto della questione che risulta particolarmente assurdo. Come la parte in cui il cinque volte Pallone d'Oro non vedrebbe l'ora di giocare l'Europa League, motivo in più per trasferirsi in Catalogna. Per non parlare della logistica del trasferimento: Mundo Deportivo spiega infatti che CR7 diventerebbe CR17, prendendo il numero di Luuk de Jong, e che andrebbe a vivere...a casa di Messi. La Pulce dal canto suo avrebbe risposto "se non si porta via nessuno dei Palloni d'Oro, non avrei problemi ad affittargli casa mia". Ecco, decisamente troppo per essere vero.

28 DICEMBRE - Ma la possibilità di cascarci...con tutte le scarpe c'è, perchè la tradizione del Día de los Santos Inocentes è così poco conosciuta al di fuori della penisola iberica che non ci si pone il problema di fidarsi o no di quello che si dice in Spagna. E quindi ogni 28 dicembre qualcuno riporta notizie che non hanno motivo di esistere, se non quello di far fare due risate a chi legge. Ovviamente però alcune notizie sono più veritiere delle altre. Nel 2020, per esempio, il solito Mundo Deportivo aveva riportato una (falsa) intervista a Piquè in cui il catalano spiegava che si sarebbe immediatamente candidato per le elezioni presidenziale del Barça di marzo 2021. Uno shock, ma non esattamente assurdo. Eppure, quando si leggono certe cose il 28 dicembre, tanto vale...pensarci un paio di volte.