Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai - immagine 1

Il cinque volte Pallone d'Oro conferma un tabù: alla Juventus in questi anni si sono alternati tantissimi attaccanti ma nessuno, pur portando in dote lo scudetto, è riuscito a fregiarsi del titolo di capocannoniere. Lui...fa il contrario!

Redazione Il Posticipo

ICARDI

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 2
—  

Icardi alla Juventus? Una grandissima idea per vincere lo scudetto. Lo dicono i numeri e la storia, piuttosto particolare, in questo senso, del nostro campionato. Maurito segna tanto, ma arrivando a gennaio difficilmente vincerà il titolo di capocannoniere. Tanto meglio  nelle ultime nove stagioni, la squadra che ha schierato il re dei bomber non ha vinto lo scudetto.

RECORD

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 3
—  

Cristiano Ronaldo, si sa, tiene tantissimo ai successi anche personali. E gli mancava il titolo di capocannoniere in Italia. Il cinque volte Pallone d'Oro vince un premio individuale che però non serve alla Juventus. In questi anni si sono alternati tantissimi attaccanti ma nessuno, pur portando in dote lo scudetto aveva mai vinto il titolo di capocannoniere. E anche CR7 non fa eccezione. Vince l'Inter.

2011/2012

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 4
—  

Alla Juventus in questi anni si sono alternati tantissimi attaccanti ma nessuno, pur portando in dote lo scudetto, è riuscito a fregiarsi del titolo di capocannoniere. Il portoghese, paradossalmente, fa il contrario. Quest'anno, il portoghese sarà capocannoniere salvo valanghe di gol nell'ultima di campionato. E lo scudetto manca. Il primo bomber è stato Alessandro Matri: il centravanti, nella cooperativa del gol di Conte si ferma a 10 gol, unico ad andare in doppia cifra, sebbene segni neanche meno della metà dei gol di Ibrahimovic che ne realizza 28. Insufficienti, per la prima volta in carriera, a vincere il titolo.

2012/2013

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 5
—  

Anche nel 2012/2013 la squadra bianconera si è caratterizzata per il collettivo. I bomber che hanno portato al secondo scudetto consecutivo dell'era Conte sono due. Un centravanti come Vucinic, non esattamente uno spaccaporte e Arturo Vidal centrocampista che segna da attaccante. Entrambi segnano 10 gol: e sommandoli non arrivano neanche a sfiorare il capocannoniere Cavani che ne mette a segno 29.

2013/2014

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 6
—  

Nel 2013-14 la Juve inizia a pensare in grande anche in Europa e punta uno dei migliori attaccanti in circolazione. A Torino arriva Tevez, che ripaga l'investimento con 19 reti in campionato, anche se, pur essendo il miglior marcatore dei bianconeri, non riuscì comunque a laurearsi capocannoniere. Meglio di lui, proprio Ciro Immobile, ma con la maglia del Torino. 22 gol per l'attaccante.

2014/2015

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 7
—  

Nella stagione 2014/2015, la prima di Allegri sulla panchina della Juventus, Tevez concede il bis: l'attaccante argentino migliora di una rete la sua stagione precedente chiudendo il campionato con 20 reti. Sufficienti per garantire lo scudetto al tecnico toscano ma non a fregiarsi del titolo di capocannoniere diviso a metà fra Toni e Icardi che ne segnano 22.

2015/2016

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 8
—  

Il 2015/2016 è l'anno di Dybala. Allegri passa da un argentino a un altro, senza perdere in termini di gol ma guadagnando in creatività, fantasia ed efficacia. Campionato di rincorsa quello dei bianconeri, agevolato dalla classe dell'argentino che mette a segno 19 centri. Anche in questo caso non finisce sul tetto dei marcatori, ma alla Juventus basta e avanza. Ad Higuain, invece, non bastano 36 gol con la maglia del Napoli.

2016/2017

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 9
—  

Nell'estate del 2016 la Juve si potenzia acquistando... dalla concorrenza. Arrivano Pjanic dalla Roma e soprattutto Higuain dal Napoli. L'attaccante inizia subito a farsi sentire e alla fine della stagione l'argentino metterà a segno la consueta messe di reti. Sono 24, cifra da vetta della classifica cannonieri. Invece basta solo per lo scudetto. Dzeko ne mette a segno 29 con la Roma di Spalletti.

2017/2018

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 10
—  

La Juventus ormai, lì davanti balla il... tango. E Dybala nel 2017/2018 torna a prendersi lo scettro di capocannoniere della squadra, ma non del campionato. La Joya mette a segno 22 reti. C'è, però, ancora chi fa meglio di lui. Un altro argentino, Icardi e ancora il "solito" Immobile che mettono a segno 29 gol a testa. Sia Inter che Lazio però finiscono a distanza siderale dalla Juventus.

2018/2019

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai- immagine 11
—  

Nell'estate del 2018 si concretizza il colpo del secolo. Ronaldo, dopo un raid della dirigenza bianconera, è un calciatore della Juventus. CR7 arriva in Italia per vincere la Champions. La marcia della Juventus si ferma ai quarti, ma in campionato il portoghese è la consueta macchina da gol: 21 reti però non sono sufficienti ad aggiudicarsi il trofeo di capocannoniere, considerando che la seconda giovinezza spinge Quagliarella a metterne a segno 26.

2019/2020

Icardi alla Juventus, dunque… possibile scudetto: il capocannoniere non lo vince mai - immagine 1
—  

Anche in una stagione complicata, con Sarri al timone, la Juventus si laurea Campione d'Italia con due giornate d'anticipo. Ronaldo ha considerevolmente migliorato la propria performance mettendo a segno 31 reti che però ancora non gli sono sufficienti per primeggiare nella classifica cannonieri. Immobile, ancora lui, ne ha messi a segno addirittura 36, eguagliando il record di Higuain e togliendo la soddisfazione al portoghese.