calcio

Cristiano Ronaldo e il tabù dei bomber bianconeri: o capocannoniere…o scudetto

Il cinque volte Pallone d'Oro conferma un tabù: alla Juventus in questi anni si sono alternati tantissimi attaccanti ma nessuno, pur portando in dote lo scudetto, è riuscito a fregiarsi del titolo di capocannoniere. Lui...fa il contrario!

Redazione Il Posticipo

TURIN, ITALY - DECEMBER 01: Cristiano Ronaldo of Juventus in action against Sassuolo's goalkeeper Stefano Turati  during the Serie A match between Juventus and US Sassuolo at  on December 1, 2019 in Turin, Italy.  (Photo by Giorgio Perottino - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)
 MADRID, SPAIN - FEBRUARY 20: Cristiano Ronaldo of Juventus gestures towards Atletico Madrid fans during the UEFA Champions League Round of 16 First Leg match between Club Atletico de Madrid and Juventus at Estadio Wanda Metropolitano on February 20, 2019 in Madrid, Spain. (Photo by Angel Martinez/Getty Images)

Cristiano Ronaldo, si sa, tiene tantissimo ai successi anche personali. E gli mancava il titolo di capocannoniere in Italia, che con ogni probabilità si porterà a casa considerando il margine di sicurezza su Lukaku e Muriel. Il cinque volte Pallone d'Oro vince un premio individuale che però non serve alla Juventus. In questi anni si sono alternati tantissimi attaccanti ma nessuno, pur portando in dote lo scudetto aveva mai vinto il titolo di capocannoniere. E neanche CR7 sfuggirà alla regola: o scudetto, o capocannoniere.

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Alla Juventus in questi anni si sono alternati tantissimi attaccanti ma nessuno, pur portando in dote lo scudetto, è riuscito a fregiarsi del titolo di capocannoniere. Il portoghese, paradossalmente, fa il contrario. Quest'anno, il portoghese sarà capocannoniere salvo valanghe di gol nell'ultima di campionato. E lo scudetto manca. Il primo bomber è stato Alessandro Matri: il centravanti, nella cooperativa del gol di Conte si ferma a 10 gol, unico ad andare in doppia cifra, sebbene segni neanche meno della metà dei gol di Ibrahimovic che ne realizza 28. Insufficienti, per la prima volta in carriera, a vincere il titolo.