calcio

CR7 caccia aperta: ai quarti, a Eusebio e a Stoichkov…

Ronaldo a caccia di record: capocannoniere di Mondiale e Champions. Sarebbe un double straordinario. Anche se il progetto è a più ampio respiro...

Redazione Il Posticipo

Cristiano Ronaldo a caccia di record. Uruguay avvisato, mezzo salvato. Che potrebbe significare, rovesciando la prospettiva, mezzo condannato. Perchè quando il portoghese si mette a caccia, diviene una belva quasi spietata. CR7 insegue diversi obiettivi in questo mondiale: in primis, il titolo di capocannoniere. Poi, eguagliare e se possibile superare Eusebio e Stoichkov, come riportato da AS.

EUSEBIO – Quando il Portogallo ha avuto un attaccante capace  di vedere la porta, è sempre divenuto competitivo. Del resto, le ironie sulla nazionale lusitana erano note: se a calcio non si dovesse segnare, sarebbero i più forti. E adesso che hanno l’attaccante, a spanne, più forte del mondo, puntano al bersaglio grosso. Eusebio si è fermato alle semifinali, nel 1966, arrendendosi solo in semifinale. In quel Mondiale, la pantera nera ha segnato nove gol. E sempre nello stesso anno, ha segnato più di tutti anche in Coppa dei Campioni. Senza vincerla, però.

STOICHKOV – Anche Stoichkov è nel mirino: il calciatore bulgaro perde e anche male la finale di Champions del 1994  ma si laurea comunque capocannoniere di USA 94. Negli states gioca un mondiale straordinario, trascinando la Bulgaria laddove non era mai arrivata. Elimina la Germania in uno storico quarto di finale, poi si arrende in semifinale all’Italia di Roberto Baggio. Il centravanti del Barcellona si consola con la scarpa d’oro a pari merito con Salenko. Sei reti, ma distribuite molto meglio e più incisivamente del russo che ne segna 5 in una sola partita e poi si eclissa.

DOUBLE – E adesso tocca a Ronaldo che ha stravinto la classifica cannonieri e, per certi versi, ha già fatto meglio dei due illustri predecessori. Lui, la Champions, l’ha anche vinta e adesso si gioca il titolo di capocannoniere con Lukaku e Kane che, almeno sulla carta secondo gli esperti, giocano in squadre più attrezzate per raggiungere traguardi più prestigiosi. Forse qualcuno dimentica che il Portogallo non è così scarso. Campione d’Europa in carica. E se Ronaldo centrasse uno storico double (riuscito solo alla Spagna) andrebbe di diritto a sedersi lassù, fra i più grandi. Con Maradona e Pelè, per capirsi.