calcio

Crisi Ucraina, Tapia (AFA): “La Fifa può abilitare il sistema di trasferimento internazionale”

SAO PAULO, BRAZIL - JULY 06: Sergio Aguero of Argentina celebrates after scoring the opening goal with teammate Lionel Messi during the Copa America Brazil 2019 Third Place match between Argentina and Chile at Arena Corinthians on July 06, 2019 in Sao Paulo, Brazil. (Photo by Alexandre Schneider/Getty Images)

Il presidente della AFA apre ai calciatori argentini in Ucraina.

Redazione Il Posticipo

Il presidente della AFA apre ai calciatori argentini in Ucraina. Claudio Tapia ha confermato di aver chiesto alla FIFA una eccezione giocatori che erano nella Premier League (Prima Divisione) dell'Ucraina possano firmare per una squadra nella Coppa di Lega Professionisti.

CRISI - Il numero uno del calcio argentino, come riportato dal Clarin, ha affrontato l'argomento della crisi ucraina in un talk show televisivo incentrato sul caso di Claudio Spinelli , che ha giocato per l'Oleksandria ed è tornato in Argentina giovedì dopo essere sfuggito alla guerra come Fabricio Alvarenga (Rukh Lviv), Francisco Di Franco (SK Dnipro-1) e Gerónimo Poblete (Metalist Kharkiv). "Ho parlato con l'avvocato dell'AFA per ottenere un'eccezione in modo da accogliere i calciatori argentini. Il mercato è chiuso, ma la FIFA può abilitare il sistema di trasferimento internazionale TMS (Transport Management System) in modo che possano giocare qui. Non solo per Spinelli, ma anche per molti altri, speriamo di poterlo aiutare in modo che possa lavorare e fare ciò che gli piace. Senza dubbio, non deve essersi divertito".

SAO PAULO, BRAZIL - JULY 06: Sergio Aguero of Argentina celebrates after scoring the opening goal with teammate Lionel Messi during the Copa America Brazil 2019 Third Place match between Argentina and Chile at Arena Corinthians on July 06, 2019 in Sao Paulo, Brazil. (Photo by Alexandre Schneider/Getty Images)

AMPIO RAGGIO  - Tapia ha affrontato anche altri temi, fra cui la nazionale e l'avvicinarsi ai mondiali. E non dimentica la sentenza FIFA legata alla sfida con il Brasile.  "Per come sta giocando la nazionale, mi sarebbe piaciuto che il mondiale arrivasse subito. La sfida con il Brasile? Non posso voltare pagina, perché non sono contento della sentenza. Penso che non sia un errore sportivo. Faremo ricorso al CAS e lì starò calmo, perché abbiamo esaurito le istanze. Ho chiesto ad Aguero di accompagnarci in Qatar, vogliamo sia con noi. Per quanto riguarda Messi, a volte nella vita, e ancor di più nel calcio, le cose non vanno come immagini o come lavori. Messi, dopo tanta sfortuna, è stato in grado di riportare l'Argentina a vincere un trofeo. Gli argentini a volte sbagliano nel non dare riconoscimento agli idoli. Finalmente, per la prima volta, ho notati e apprezzato che l'intero pubblico lo abbia applaudito e riconosciuto come leader tecnico della nazionale".