CR7-Messi, la battaglia infinita: lo juventino precede la Pulce al traguardo dei 450 gol, ma…

Quando si parla del migliore calciatore del mondo è quasi logico incorrere in una discussione. Leo Messi e Cristiano Ronaldo? I due polarizzano gli appassionati che si dividono in…messisti e ronaldisti. In realtà un modo per cercare di dirimere il dubbio su chi sia il migliore ci sarebbe. Ma persino i numeri…falliscono.

di Redazione Il Posticipo

Quando si parla del migliore calciatore del mondo è quasi logico incorrere in una discussione. E i nomi che vengono fatti sono, inevitabilmente, due: Leo Messi e Cristiano Ronaldo. Da oltre un decennio i due si disputano premi personali e trofei di squadra, polarizzando gli appassionati che, escludendo una minima parte dei tifosi, si dividono in…messisti e ronaldisti. In realtà un modo per cercare di dirimere il dubbio su chi sia il migliore ci sarebbe ed è legato ai numeri. Ma considerando che entrambi in carriera hanno infranto tantissimi record, è anche complicato stabilire quale sia più importante o difficile da ottenere.

450 – In ogni caso, con la doppietta contro la Roma, il centravanti della Juventus si è assicurato una…vittoria di tappa nei confronti della Pulce. Il colpo di testa con cui CR7 ha pareggiato il match dell’Olimpico è infatti il gol numero 450 in carriera nei cinque grandi campionati. Per il portoghese sono arrivate 84 marcature con il Manchester United, ben 311 con il Real Madrid e 55 con la Juventus. Più le tre con la maglia dello Sporting Lisbona, che però non valgono per il conteggio. Il tutto in 579 partite giocate tra Premier League, Liga e Serie A. Numeri da fenomeno che gli permettono di posizionarsi davanti al rivale di sempre.

445 – Già, perchè anche Messi è andato a segno nel weekend, nella vittoria del Barça contro il Villarreal, ma in questa speciale graduatoria arriverà secondo dietro al portoghese. La Pulce è infatti ferma a “sole” 445 reti in campionato, tutte quante segnate ovviamente con la maglia del Barcellona. Ma visto che si parla della rivalità del decennio, impossibile che i numeri soddisfino tutti. E conti alla mano, Messi dovrebbe metterci meno partite di Cristiano Ronaldo per toccare quota 450, considerando che le presenze in Liga sono 518 e che dunque ha quasi…due campionati per fare meglio dello juventino. Dimostrazione che persino la matematica, che in teoria è una scienza perfetta e infallibile, non riesce a risolvere il dilemma. Dunque, perchè dovrebbero farlo i tifosi?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy