CR7, il futuro…guarda al Golfo Persico: il governo degli Emirati Arabi gli concede il visto decennale

CR7, il futuro…guarda al Golfo Persico: il governo degli Emirati Arabi gli concede il visto decennale

Cristiano Ronaldo non è desiderato solo in campo, dove continua a fare la differenza, ma persino quando si tratta di prendere…residenza da qualche parte. A dimostrarlo è la decisione del governo degli Emirati Arabi Uniti di offrire allo juventino la Gold Card, il visto per poter vivere stabilmente nel paese.

di Redazione Il Posticipo

Tutti lo vogliono, tutti lo cercano. Cristiano Ronaldo ha appena compiuto 35 anni, ma a guardarlo non si direbbe proprio. Il portoghese ha il fisico di un venticinquenne e ha tutte le intenzioni di continuare a giocare ad altissimi livelli per molti anni. E il cinque volte Pallone d’Oro non è desiderato solo in campo, dove continua a fare la differenza, ma persino quando si tratta di prendere…residenza da qualche parte. A dimostrarlo, come riporta Gulf Today, è la decisione del governo degli Emirati Arabi Uniti di offrire allo juventino la Gold Card, il visto per poter vivere stabilmente nel paese.

GOLD CARD – La testata con sede negli Emirati Arabi ha infatti spiegato che Cristiano Ronaldo è tra i nuovi beneficiari della Gold Card, un visto a lungo termine (dalla durata di 10 anni e rinnovabile) che viene concesso solamente in casi eccezionali. L’idea del governo degli Emirati è quella di invitare nel Paese imprenditori, scienziati e artisti, garantendo la residenza per un decennio e fungendo così da importante punto di ritrovo per la comunità internazionale. Il progetto è stato lanciato dallo sceicco Mohammed bin Rashid nel 2019, ma nessuno si aspettava che anche Cristiano Ronaldo entrasse a far parte del programma. Anche se alla voce “imprenditori”, visti i suoi variegati interessi economici, il portoghese ci sta benissimo.

FUTURO – Impossibile però non pensare anche alla volontà del governo degli Emirati di poter, un giorno, vedere CR7 giocare nel campionato locale. Vero, lo juventino ha spiegato che difficilmente lo si vedrà in tornei non di primo piano, ma il fatto di avere già il permesso di soggiorno e magari più di qualche interesse dalle parti di Dubai o di Abu Dhabi potrebbe essere una spinta per tentare l’avventura sul Golfo Persico. Del resto, Ronaldo trascorre spesso le sue vacanze proprio da quelle parti, quindi conosce già bene il paese. Certo, finchè sarà così in forma, complicato immaginarselo a giocare negli Emirati. Ma con CR7 nella vita mai dire mai…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy