Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

CR7, Georgina e la privacy: “Mi manca andare al supermercato”

CR7, Georgina e la privacy: “Mi manca andare al supermercato” - immagine 1

La influencer ha ammesso che la fama ha il suo lato negativo...

Redazione Il Posticipo

Anche i ricchi hanno i loro problemi. A Georgina, per esempio, manca andare al supermercato. La modella e influencer argentina, in una intervista concessa a El Mundo, ha parlato di come sia cambiata la sua vita  da quando ha conosciuto Cristiano Ronaldo. Donna senza dubbio invidiatissima, ma anche la fama, come spiega, ha un prezzo da pagare.

RIVOLUZIONE - Sono passati cinque anni e mezzo da quando Georgina ha incontrato l'attaccante del Manchester United Cristiano Ronaldo. La bellissima argentina, cresciuta a Jaca, nei Pirenei spagnoli, rivela alcuni dettagli della sua vita in vista dell'uscita del docufilm su Netflix. "Ho sempre sognato di avere un principe azzurro al mio fianco e oggi ce l'ho. Grazie all'amore, adesso la mia vita è un sogno, ma credo sia assolutamente importante non dimenticare da dove si proviene. So bene cosa significhi non avere nulla, specialmente adesso che ho davvero tutto".

"PROVACY" - La modella ha confessato però che la vita da celebrità accanto a una icona mondiale come Cristiano Ronaldo non è facile. La privacy, ad esempio, è un qualcosa che non si può comprare. E a volte comporta problemi nella vita quotidiana.  "Questa è la parte che trovo più difficile e che mi manca di più. Insieme a Cris non possiamo concederci la quotidianità di molte coppie, come poter entrare in un negozio o andare a fare la spesa al supermercato. A volte penso che abbiamo una vita bellissima, siamo circondati da tantissime cose belle, ma è difficile non poter andare in un bar all'angolo, dover scegliere sempre ristoranti ben organizzati in modo che le persone non ti disturbino, o non poter andare a scuola a prendere i bambini. Si perdono molti aspetti".

TRANQUILLA - Una vita sin troppo tranquilla insomma. "Cris ha perso la possibilità di vivere questa vita molto tempo fa. Chiaramente non siamo sempre chiusi in casa, a volte ci capita di andare a cena o fare acquisti in negozi in posti molto tranquilli. Sono molto felice a Manchester, mi sono adattata molto rapidamente al Regno Unito cambiare città è stato molto facile e non abbiamo notato il cambiamento. Abbiamo conservato lo stesso stile di vita di Torino o Madrid. Forse qui fa un po' più freddo, ma dato che sono cresciuta a Jaca non me ne accorgo".