CR7 e Mourinho, gioco di specchi: i motivi di un’antipatia stellare

Cristiano Ronaldo e Mourinho hanno condiviso lo spogliatoio per tre stagioni ai tempi del Real. E sembrano non essersi lasciati molto bene, anzi. Cosa c’è dietro un rapporto mai decollato e che è finito tra le polemiche?

di Redazione Il Posticipo

Stessa nazionalità, stesso procuratore e persino stessa…importanza, anche se al momento uno dei due sta avendo qualche problema di troppo. Cristiano Ronaldo e Mourinho, due nomi pesanti, che hanno condiviso lo spogliatoio per tre stagioni e che sembrano non essersi lasciati molto bene, anzi. Al momento dell’addio dello Special One, molti segnalavano che uno dei motivi della separazione con il Real Madrid sarebbe stato proprio il pessimo rapporto dell’allenatore con il numero 7 dei Blancos. Una versione confermata dal Sun, che in vista dell’incrocio di Champions tra la Juventus del fenomeno di Funchal e lo United del vate di Setubal, ripercorre la nascita di un’antipatia…stellare.

CRITICHE – Antipatia che, secondo il tabloid, si sarebbe sviluppata già nella prima stagione di Mourinho al Bernabeu. All’interno dello spogliatoio, Ronaldo avrebbe criticato apertamente l’atteggiamento smaccatamente difensivo del tecnico nella partita contro il Barcellona, quella in cui lo Special One decide di schierare una difesa a quattro con Pepe inserito a centrocampo. Un atto di lesa maestà, che avrebbe rovinato il rapporto tra i due, al punto che l’allenatore, riporta il Sun, avrebbe cominciato a dare indicazioni a CR7 attraverso il suo vice, Rui Faria. Un contrasto talmente evidente che per calmare le acque pare sia stato necessario addirittura l’intervento di Jorge Mendes, che avrebbe cercato di ricucire lo strappo.

SPECCHIO – Senza alcun risultato, perchè anche nelle due stagioni successive i rapporti tra i due sono vicini allo zero. E lo Special One, seppur mai apertamente, imputerebbe all’influenza di Ronaldo nello spogliatoio del Real Madrid il suo allontanamento dalla Casa Blanca. E a proposito di spogliatoio, l’anno successivo alla separazione, Mourinho lancia una frecciata abbastanza evidente al suo ex calciatore, dichiarando che “i miei giocatori al Real facevano la fila davanti allo specchio invece di aver fame di vittorie”. Un attacco a Ronaldo, ma anche a Sergio Ramos, un altro di quelli considerati responsabili dell’ammutinamento delle merengues. Sarà quindi interessante capire se, dopo sei anni dall’ultima partita giocata assieme, i due avranno modo di chiarirsi o se continueranno a ignorarsi. Del resto, si parla di due caratteri non certo semplici. Al punto che a volte, guardandosi in faccia, potrà sembrare alla strana coppia…di guardarsi allo specchio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy