Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Covid, l’Inghilterra non si ferma mai: in FA cup si gioca, anche con le giovanili

Covid, l’Inghilterra non si ferma mai: in FA cup si gioca, anche con le giovanili - immagine 1

In Inghilterra, se il Covid è avverso, peggio per lui. La lega è stata chiarissima. Si gioca e si continua a giocare.

Redazione Il Posticipo

In Inghilterra, se il Covid è avverso, peggio per lui. La lega è stata chiarissima. Si gioca e si continua a giocare. Specialmente la FA CUP. Come riportato dal Sun, a tutti i club è stata inviata una lettera che non lascia spazio alle interpretazioni. Le partite si devono giocare nel prossimo weekend, anche a costo di attingere alle squadre giovanili.

LETTERA - Nonostante il Covid abbia devastato le squadre di ogni livello, non varrà il regolamento premier. Nella massima serie inglese, i requisiti minimi sono rappresentati dalla presenza di 13 giocatori di movimento senior più un portiere in forma. In questo caso, i club sono stati informati che possono attingere ai ranghi delle giovanili. Questa soluzione permetterà a squadre come il Manchester City di poter giocare con lo Swindon nonostante Pep Guardiola, altri 13 membri dello staff e sette giocatori siano andati in isolamento. Per la cronaca, anche il Burnley sarà senza il suo manager Sean Dyche  contro l'Huddersfield.

SPIEGAZIONI - Alla missiva è stata allegata anche una spiegazione. "Riteniamo che questa eccezione sia giustificata date le possibili conseguenze della posizione della FA. Questa scelta aiuta a fornire assistenza e disponibilità nei confronti delle squadre già impegnate in un calendario congestionato. E permetterà di garantire per quanto possibile l'equilibrio tra il mantenimento dell'integrità della competizione e la garanzia che le partite possano essere giocate".

Covid, l’Inghilterra non si ferma mai: in FA cup si gioca, anche con le giovanili- immagine 2

FORZATURA - Una forzatura, evidentemente resa necessaria da una situazione che rischia di diventare ingestibile. La determinazione delle maggiori autorità calcistiche del paese a portare avanti il ​​weekend della FA è un ulteriore segnale di preoccupazione che la stagione congestionata possa incontrare ulteriori difficoltà nelle prossime settimane. Troppe partite rinviate e un calendario già ingolfato rischiano del resto di creare un collo di bottiglia in cui il calcio inglese rischia di soffocare se alle sfide di campionato da recuperare si dovessero aggiungere anche quelle di Coppa. La scelta, in questo senso, è stata chiara: andare avanti, sino all'ultimo uomo.