Coutinho, l’esubero che gioca… sempre: record di presenze nei massimi campionati

Coutinho, l’esubero che gioca… sempre: record di presenze nei massimi campionati

Il Barcellona è deluso dal rendimento di Philippe Coutinho e vorrebbe venderlo ma… è l’uomo che ha giocato più di tutti. E non solo al Barça ma nei massimi campionati europei.

di Redazione Il Posticipo

È normale che il Barcellona punti al massimo. Soprattutto, è normale che una squadra come il Barça si aspetti molto da un giocatore per il quale ha investito molti, moltissimi soldi. I 160 milioni investiti per strappare Coutinho al Liverpool, però, secondo i vertici blaugrana, cominciano a sembrare un po’ troppi per l’effettivo rendimento del ragazzo scelto per sostituire Neymar. Ecco, per riempire quel vuoto, ci si aspettava di più di 11 gol e 5 assist in tutte le competizioni ed ora Coutinho è considerato un esubero. Un esubero particolare, però: è il giocatore che quest’anno ha giocato più di tutti.

L’ESUBERO IPER-UTILIZZATO – Già, perché al Barcellona è stato il giocatore più utilizzato assieme a Jordi Alba, Sergio Busquets e Ivan Rakitic, tutti a 54 presenze in tutte le competizioni. Quattro partite più di Messi, per intenderci. Solo che nessuno di questi altri giocatori, riporta Marca, è arrivato a 70 partite complessive in una stagione. Il ragazzo, infatti, ha giocato 10 amichevoli con il Brasile e 6 match di Copa America. Insomma, per essere un esubero è un giocatore… insostituibile! Nessuno, in Europa ha giocato così tanto e in questa classifica è da solo al comando, perché il giocatore che sta al secondo posto è a ben tre presenze di distanza. Che in un campionato, a volte, possono sembrare un’era geologica.

IL RESTO DELLA CLASSIFICA – Al secondo posto, infatti, c’è il difensore dell’Ajax Daley Blind, che ha totalizzato 67 presenze stagionali. Anche lui si è dimostrato una costante in campionato, coppa nazionale e Champions League con i lancieri e ha arrotondato la cifra con le presenze in nazionale. A quota 66 sono fermi il belga Eden Hazard (52 con il club e 14 in nazionale) e Quincy Promes, appena passato dal Siviglia all’Ajax. Dietro si combatte sulla stessa cifra dal quinto al nono posto a quota 65 presenze. Ci sono Matthijs De Ligt, Rubén Dias del Benfica, Heung-Min Son, Willian e Arturo Vidal. Chiude la top ten Alisson Becker che ha concesso gentilmente due partite al suo secondo Simon Mignolet.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy