Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coutinho, il desaparecido dal futuro incerto: Koeman gli “leva” il 14 e lo dà a Manaj

BARCELONA, SPAIN - NOVEMBER 29: Philippe Coutinho of FC Barcelona looks on during the warm up prior to the La Liga Santader match between FC Barcelona and C.A. Osasuna at Camp Nou on November 29, 2020 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Bocciato da Koeman, senza numero, senza fiducia, senza l'appoggio del pubblico e svalutato, il futuro di Coutinho resta un mistero.

Redazione Il Posticipo

Philippe Coutinho  il "desaparecido" che costa una fortuna al Barcellona. In Catalogna, il suo nome è spesso  accompagnato dal silenzio. Come riportato da AS il brasiliano ancora non si è visto. Nel club assicurano che si tratta solo di una "decisione sportiva", mentre dall'ambiente del giocatore si spiega che "è ancora infortunato". L'unica certezza è che Ronald Koeman ha deciso di strappargli il numero 14 e regalarlo a Rey Manaj.

SPARITO -  L'ultima volta che Coutinho ha indossato i colori del Barcellona, risale al  29 dicembre 2020 contro l'Eibar al Camp Nou. Infortunato. Dopo l'operazione per un intervento al menisco esterno del ginocchio sinistro, il rientro era previsto dopo tre mesi. Ne sono trascorsi otto, comprensivi di una seconda operazione. E adesso inizia davvero a diventare un problema. Coutinho ha un contratto ancora fino al 30 giugno 2023 e costa circa 24 milioni di euro lordi a stagione. Il prezzo globale concordato con il Liverpool è stato di 160 milioni , divisi in 120 fissi e 40 variabili. Insomma, un vero e proprio peso. Tecnico e finanziario.

 (Photo by Miguel A. Lopes/Pool via Getty Images)

PRESTITO -  La soluzione a questo caso sembra inevitabile. Escluso del tutto la cessione, l'unica via d'uscita è un trasferimento in prestito. Ironia della sorte, quando il brasiliano ha lasciato la Catalogna, è stato decisivo proprio contro il Barcellona. Quarti di finale contro il Bayern Monaco, un ricordo spiacevole per tutti i tifosi blaugrana: nel 2-8, c'è anche la firma di Coutinho che mette a segno due gol confezionando anche  un assist. Anche il rapporto con la piazza è ormai deteriorato da tempio, esattamente da quando al brasiliano è venuto in mente di tapparsi le orecchie dopo aver segnato un gol in polemica con il pubblico. Da allora, ogni presenza dell'attaccante è stata accolta con un sonori fischi. E tutto lascia credere che una possibile permanenza possa trasformarsi nel proseguo del calvario: bocciato da Koeman, senza numero, senza fiducia, senza l'appoggio del pubblico e svalutato, il futuro di Coutinho resta un mistero .