Coutinho, danni e… beffa al Barcellona che deve ancora dei soldi al Liverpool

Philippe Coutinho è tornato per restare. Oltre al danno dei 2 gol fatti al Barça nel 2-8 con il Bayern, la beffa: la sua permanenza porterà il club a pagare ulteriori milioni… al Liverpool.

di Redazione Il Posticipo

A Barcellona, dell’8-2 contro il Bayern non ne vogliono più sentir parlare. Complicato, visto che è il cavallo di battaglia di tutti i candidati presidenti per le elezioni della prossima primavera. Ancora più complicato visto che l’autore del settimo e dell’ottavo gol del Bayern li ha segnati Philippe Coutinho. Il brasiliano è tornato alla base per restare sfoggiando un numero importante per il club, il numero 14 che tanto ricorda la leggenda Johan Cruijff. Oltre al danno, la beffa: la sua permanenza non ricorda solo la notte da incubo dello scorso agosto ma porterà il club a pagare ulteriori milioni… al Liverpool.

COU RESTA – Il brasiliano perlomeno è  finalmente centrale negli schemi del Barcellona. È il regista avanzato di  Koeman. Il Barça così potrà finalmente giustificare ai soci un acquisto piuttosto oneroso: prelevato dal Liverpool nel 2018, è stato pagato 120 milioni di euro, più vari bonus che hanno fatto lievitare il prezzo di altri 40. E stando a quanto riporta il Mirror, nella trattativa, non sono stati stabiliti dei limiti di tempo per il raggiungimento di certi obiettivi. E così, dopo un anno e mezzo dal suo arrivo, il brasiliano continuerà a fruttare soldi ai reds.

ALTRI 5 – Con il prestito al Bayern Monaco, il Barça credeva di aver risparmiato qualcosa. O, forse velatamente, di essersi liberato di Coutinho. I tedeschi, però, nonostante i gol e le buone prestazioni hanno deciso di non riscattare il fuoriclasse sudamericano. Dunque in Catalogna si è tentato il piano B. Il ritorno a Liverpool sembrava una delle opzioni ma con l’arrivo di Koeman è cambiato tutto. Allo status quo sembra scontato che il talento brasiliano possa raggiungere le 14 presenze necessarie a versare nelle casse del club del Merseyside un ulteriore assegno da 5 milioni di euro. Non che siano un problema per un club come il Barça, né una risorsa importante per il Liverpool ma è sempre meglio averli in più che in meno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy