Courtois, ultimo strappo: una toppa da 200 mila euro?

Il portiere del Chelsea non si presenta agli allenamenti e rischia di pagare una multa salatissima. La situazione resta immutata: vuole Madrid.

di Redazione Il Posticipo

Doveva succedere ed è accaduto. Courtois rischia di lasciarsi malissimo con il Chelsea. Il portiere belga, secondo quanto si apprende da AS, avrebbe iniziato ad accumulare multe per la sua assenza ingiustificata: si parla di provvedimenti piuttosto salati.

ASSENTE – Che cosa è successo? Il portiere non si è presentato all’allenamento, anche se non aveva alcun permesso della società per saltarlo. E avrebbe concesso anche il bis. E Sarri? Ne è consapevole. Il dialogo si sarebbe consumato e Courtois avrebbe spiegato all’allenatore ciò che già sapeva. Ovvero la possibilità di andare via, in Spagna al Real Madrid.

RECIDIVO – Courtois ha giocato la sua ultima partita ufficiale in Russia, e probabilmente, anche la sua ultima carta per rompere i rapporti. Il Chelsea però non ha alcuna intenzione di farsi prendere per il collo, anche se il calciatore ha il contratto in scadenza il prossimo anno. I blues avrebbero aperto un provvedimento disciplinare con una sanzione massima di 223mila euro. Una soluzione che consumerebbe definitivamente lo strappo ma non modificherebbe situazione ed intenzioni.

STRATEGIA- La strategia del portiere belga appare chiara: il calciatore, fra l’altro, sta ricalcando lo stesso canovaccio di qualche anno fa quando nel 2011 ha voluto lasciare il Genk per accasarsi proprio al Chelsea. E come allora si è dato alla “macchia”. Insomma, se non è una prassi, è un vizio. Costoso. È anche vero che una multa, per quanto salata, resta ampiamente alla portata delle sue tasche. Quelle del Chelsea sono piene, invece. Anche perché ormai non vi è altra soluzione che accontentarlo e accontentarsi di una somma che permetta di finanziare in parte l’arrivo del nuovo estremo difensore.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy