Courtois attacca il Chelsea: “Real e Bernabeu, un livello superiore. Altro che Stamford Bridge…”

Courtois attacca il Chelsea: “Real e Bernabeu, un livello superiore. Altro che Stamford Bridge…”

Dopo il debutto con la camiseta blanca il portiere della nazionale belga si è lasciato sfuggire qualche commento non troppo cortese sulla differenza tra la vita al Real Madrid e la sua esperienza al Chelsea.

di Redazione Il Posticipo

Thibaut Courtois, cortese…ma non troppo. Alla fine della partita contro il Leganes, il portiere del Real Madrid si è lasciato sfuggire delle dichiarazioni poco eleganti sulla sua ex squadra. Al posto suo, molti altri si sarebbero fatti qualche problema ad avvicinarsi a un microfono, dopo aver mancato un clean sheet all’esordio per aver subito un goal su rigore. Molti, ma non Courtois. Forse è proprio la maglia che indossa a dargli questa sicurezza o forse anche il fatto che i suoi compagni hanno fatto in modo di ribaltare il risultato. In ogni caso, a fine partita il belga, tornato sull’altra sponda di Madrid dopo l’esperienza all’Atletico e ben quattro stagioni a Stamford Bridge, ha rilasciato delle dichiarazioni piccanti sul Chelsea.

LIVELLO – I commenti non troppo lusinghieri del belga, riportati da Metro, riguardano un confronto tra il suo club di provenienza e quello attuale: per per il belga non c’è davvero paragone. Ha esordito esaltando le doti di Sergio Ramos: “In allenamento ti accorgi subito che c’è qualcosa in più. E sto verificando giorno dopo giorno che Sergio Ramos è il migliore al mondo nel suo ruolo“. Dopodiché ha cominciato a parlare del livello generale e anche lì il confronto non c’è: “Il livello al Real Madrid è molto più alto che al Chelsea“.

STADIO – Infine, il colpo di grazia. Cosa bisogna fare per far sì che qualcuno, specie una tifoseria, ti detesti dal profondo? Sminuire casa sua. Courtois ha messo a confronto persino gli stadi dei due club e anche in questo caso il Real vince a mani basse: “Il Bernabeu è grande due volte Stamford Bridge, ovviamente è un’emozione molto diversa. Guardi davanti a te vedi solo un muro di persone mentre a Stamford Bridge riesci addirittura a vedere il cielo e l’albergo dietro le tribune”. Di certo, quando Real Madrid e Chelsea si incontreranno in una competizione, i tifosi dei Blues non dimenticheranno di certo le dichiarazioni del belga e probabilmente i fischi saranno scontati. Come se il trasferimento in sordina e a prezzo di saldo non fosse già abbastanza. Ma del resto, quando uno è “Cortese”…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy