Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Cosmi: “Voglio andare in campo, spero che mi tolgano la squalifica”

BERGAMO, ITALY - MARCH 03: Serse Cosmi, Head Coach of Crotone looks on prior to the Serie A match between Atalanta BC  and FC Crotone at Gewiss Stadium on March 03, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Il tecnico del Crotone invoca la... clemenza.

Redazione Il Posticipo

Lazio - Crotone. Partita sulla carta complicatissima per i calabresi. Si gioca in campo, però, dove la squadra di Cosmi è già riuscita a ribaltare il pronostico contro il Torino. A differenza della sfida coni granata, però, il tecnico non sarà della partita. Squalificato. In conferenza stampa, però, Cosmi chiede... la clemenza della corte. E spera gli sia tolta la squalifica. Le sue parole sono riprese da il rossoblu.it.

IN CAMPO - La spinta di un tecnico come Cosmi, del resto, ha pochi eguali. "Non potere essere in panchina è un grandissimo dolore. Credo che l'allenatore debba avere la possibilità di scendere in campo. Dalla panchina c'è una visuale totalmente diversa. E comunque, per l'idea di calcio che ho io, non esserci rappresenterebbe una sconfitta perché tutti hanno potuto appurare che ho collaborato a risolvere una situazione di nervosismo. Si era generata tensione e ho cercato di risolverla. Mi sono imposto delle linee di comportamento, so di essere nel mirino e cerco di essere attento Non voglio che la mia maniera di stare i campo sia vista in maniera negativa. Io voglio stare vicino alla squadra, spero che dopo il ricordo quanto accaduto sia valutato nel modo più più giusto".

FIDUCIA - Al netto della sua possibile presenza a bordo campo, innegabilmente il Crotone appare trasformato. "Sono sempre molto sereno quando si gioca. La vittoria contro i Torino ci ha restituito fiducia e siamo consapevoli di essere in netto miglioramento. Sto conoscendo la squadra giorno dopo giorno e ne sono soddisfatto. Ho visto abnegazione e forza di volontà. Mi piace che la squadra giochi con la determinazione di rappresentare i club e la città. Abbiamo commesso più di qualche errore ma ho la sensazione che la squadra sia comunque sempre dentro la partita, anche in fase difensiva". Importante anche la componente ambientale. "Alcuni tifosi ci hanno aspettato prima di iniziare la partita, incitandoci. Ci hanno dato una grande carica, ho immaginato cosa sarebbe stato giocare con lo stadio pieno".