Cosmi e la maledizione della Serie B: un rapporto da riscrivere

Cosmi e la maledizione della Serie B: un rapporto da riscrivere

In ogni partita da dentro o fuori riguardante la Serie B, il tecnico perugino è sempre uscito sconfitto dal campo. Che siano play out o play off non ha importanza, la serie cadetta non ha mai sorriso a Cosmi.

di Mattia Deidda

Perugia

perugia.cosmi.2018.750x450

La panchina che ha mostrato all’Italia intera il valore dell’allenatore. L’avventura vissuta con l’Arezzo non passa inosservata, e dai play off di C1, Cosmi passa direttamente ad una panchina di  Serie A. Un balzo in avanti vertiginoso, ma che non spaventa il tecnico, che si dimostra in grado di mantenere la categoria. Quattro anni importanti, dove riesce a vincere la coppa Intertoto e qualificarsi per la coppa UEFA. Risultati di spessore, fino al 2004, ultimo anno sulla panchina dei Grifoni: la squadra gira male, e a fine campionato è costretta a giocare uno spareggio salvezza contro la Fiorentina. Lo spettro della Serie B è lì in agguato: il Perugia perde lo scontro, e Cosmi perde nuovamente una gara riguardante la serie cadetta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy