Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Cosmi: “Perdere così è allucinante. Dispiace, abbiamo regalato la partita”

BERGAMO, ITALY - MARCH 03: Serse Cosmi, Head Coach of Crotone looks on prior to the Serie A match between Atalanta BC  and FC Crotone at Gewiss Stadium on March 03, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Ennesima sconfitta in rimonta per i pitagorici.

Redazione Il Posticipo

Nelle ultime quattro partite il Crotone ha segnato nove gol, ma non riesce a vincere neanche in casa dello Spezia, dopo aver accarezzato a lungo l'idea di portare a casa tre punti e riaprire il campionato. I pitagorici si fanno riprendere in pieno recupero e poi riescono addirittura a perdere. Sconfitta che condanna di fatto i calabresi alla retrocessione. Cosmi analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

. Poteva essere una vittoria, un pareggio, è stata una sconfitta maturata dopo errori imperdonabili. "Purtroppo sta diventando una drammatica consuetudine, è veramente un peccato sprecare tutto il lavoro fatto in settimana in pochi minuti. Abbiamo giocato una buona partita contro un avversario al nostro livello. Si segna più di un gol a gara, ma poi ne subiamo sempre uno in più. Oggi non ci sono giustificazioni. Abbiamo regalato la partita allo Spezia, anche un pareggio sarebbe stato terribilmente penalizzante. Perdere così è allucinante".

MEA CULPA - La serie B ormai è dietro l'angolo. Paradossalmente, nell'era Cosmi, il Crotone, durante una partita, è sempre stato in vantaggio o ha raggiunto il pareggio. Poi, la squadra si scioglie. "Non riusciamo a capire che c'è da lottare. Prendiamo continuamente batoste, è successo con la Lazio, con il Bologna. Con il Napoli. E anche oggi dopo il pareggio ci siamo riversati nella metà campo avversaria segnando il 2-1. E abbiamo sfiorato il terzo. Poi quando c'è da soffrire si commettono errori in serie. Occorre un mea culpa e prendersi tutte le responsabilità. Al netto di un calcio piacevole. Non diamo a volte la sensazione di meritare questa classifica e la sconfitta. A volte si utilizzano argomenti da cibernauti. Noi esprimiamo un calcio in entrambi modi, dall'alto e dal basso ma alla fine la spiegazione è semplice. Il castello cade non appena si subisce un gol. Mi spiace molto, soprattutto per chi ama il Crotone. Da una parte onoriamo il campionato, ma dall'altro facciamo accumulare ai nostri tifosi rabbia e rimpianti".