Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Cosmi: “Noi sempre in partita. Non mi piace parlare degli altri ma il Benevento non è certo retrocesso oggi”

BERGAMO, ITALY - MARCH 03: Serse Cosmi, Head Coach of Crotone looks on prior to the Serie A match between Atalanta BC  and FC Crotone at Gewiss Stadium on March 03, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Il Crotone si gioca la partita ed inguaia il Benevento.

Redazione Il Posticipo

Il Crotone si gioca la sua partita e basta per farsi accompagnare, con ogni probabilità, dal Benevento in serie B. Il gol di Simy permette al centravanti africano di raggiungere quota 20 in serie A e apre un baratro dietro i sanniti con un piede e tre dita in serie B. Serse Cosmi è stato arbitro della salvezza fermando il Benevento e vincendo contro il Torino. Ed ha motivato a dovere i suoi.

PAREGGIO - Un pareggio conquistato in inferiorità numerica. Una grande prova tecnica e di sportività contro le fortissime motivazioni del Benevento. "Non abbiamo giocato solo l'ultimo minuto. Noi siamo stati sempre dentro le partite e contro tutti gli avversari, sperperando a volte punti. Lasciamo la A con la consapevolezza di essercela giocata alla pari con tutti. E contro il Benevento c'erano tutti i presupposti per mollare, in inferiorità numerica e senza stimoli. Invece non è andata così. Chiaramente i nostri avversari hanno sprecato qualcosa, ma poi i cambi sono stati decisivi. E abbiamo pareggiato una partita impossibile. In generale abbiamo pagato una sorta di fragilità difensiva ma non voglio addossare responsabilità singola. A questa squadra è mancata quella disperazione necessaria per salvarsi".

SERIE A-  Simy ha mostrato di essere da A. Come Cosmi ha rivendicato di essere un allenatore da serie A. "Il ragazzo è uno straordinario finalizzatore d'area di rigore ma è anche capace di aiutare tantissimo la squadra. E batte in maniera impeccabile i rigori. Secondo me può stare comodamente in questo campionato e molto dipende da come sarà utilizzato. Anche a me è capitato di giocare questo tipo di partite e di avere un risultato penalizzante. Fa parte dello sport ma credo sia giusto che chi vada in campo giochi dando il massimo. Il Benevento non è certo retrocesso oggi, anche se non è deciso nulla. Non mi piace entrare in casa d'altri. Cambiare? A volte è successo che anche dopo la retrocessione un allenatore sia confermato. Il Crotone non è un club che compie valutazione avventate. Io accetto qualsiasi decisione. Manca una giornata ne riparliamo a fine campionato. Sono comunque molto soddisfatto del mio lavoro e ne sono felice. Crotone ha saputo dimostrare negli ultimi anni di saper convivere con il calcio".