Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Cosmi: “Persa una grande occasione, non possiamo concedere gol così”

BERGAMO, ITALY - MARCH 03: Serse Cosmi, Head Coach of Crotone looks on prior to the Serie A match between Atalanta BC  and FC Crotone at Gewiss Stadium on March 03, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Il Crotone pareggia, sfiora l'impresa ma resta a mani vuote.

Redazione Il Posticipo

Lazio - Crotone mantiene le promesse. Sfida a viso aperto. Cosmi lascia arrabbiatissimo la tribuna, dopo aver sfiorato l'impresa e aver raggiunto il pari si arrende ai biancocelesti in piena zona... Caicedo. Lazio abituata a vincere le sfide negli ultimi minuti. Faticano, invece, i calabresi a digerire una sconfitta maturata dopo una sfida rimessa in piedi due volte e persa dopo aver persino sfiorato il vantaggio. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

AMAREZZA - Non è bastato raggiungere la Lazio per superarla. E neanche per vincere. "Rispoli meritava il gol ma Reina è stato bravo. La partita non va ridotta a un episodio. Sicuramente abbiamo perso una grande occasione ma abbiamo affrontato l'inizio con tanto, troppo timore ed i gol subiti arrivano da situazioni leggibilissime. Difendendosi a cinque non si possono prendere certi gol. Poi Simy ha segnato e la squadra ha preso fiducia. La partita sembrava incanalata verso il pari, ma un tiro sbagliato si è trasformato in un assist. Siamo amareggiati, perché perdere a cinque minuti dalla fine lascia inevitabilmente qualche rammarico".

SALVEZZA - Al netto della comprensibile amarezza, il tecnico ha però una squadra ancora viva. Il carattere e la determinazione non mancano: "I ragazzi erano delusi e mi sono molto dispiaciuto. Un punto non avrebbe stravolto la nostra classifica, ma sarebbe stata importantissima a livello psicologico. Soprattutto a livello di autostima. Adesso c'è solo da riposare e rimetterci in riga.  A livello nervoso la squadra è un po' stressata, non ci arrendiamo. Abbiamo l'obbligo di giocare con dignità il nostro campionato e ci stiamo riuscendo. Se giochiamo sempre così magari non perdiamo partite a cinque minuti dalla fine".

GOL - Il Crotone ha il problema del gol. Subito. "Ci siamo prefissati di subire meno gol possibile, bisogna migliorare nella lettura della situazioni che spesso hanno punito questa squadra. Se si prendono grandi gol è merito degli avversari ma se li lasciamo calciare indisturbati diviene tutto maledettamente complicato. I tifosi comunque possono stare sereni. Il Crotone onorerà il campionato e siamo anche convinti di poter ribaltare una situazione che sembra disperata. Del resto ci è riuscito proprio il Crotone qualche anno fa".