Cose turche: in seconda divisione lame in campo e assalto pre-partita!

Cose turche: in seconda divisione lame in campo e assalto pre-partita!

Di solito ci si scontra durante la partita, al massimo dopo, ma Mansur Çalar, centrocampista dell’Amed SK, si è portato avanti col lavoro, attaccando un avversario prima del fischio d’inizio. E non è tutto, perchè l’assalto non è arrivato a mani nude, ma con una lametta da rasoio!

di Redazione Il Posticipo

Va bene che il calcio turco è celebre per un approccio non proprio sereno ai match, come dimostrano gli scontri tra tifosi e in campo in occasione di partite di cartello. Ma in questo caso si è decisamente esagerato nel campionato di seconda divisione (la Serie C turca). Di solito ci si scontra durante la partita, al massimo dopo, ma Mansur Çalar, centrocampista dell’Amed SK, si è portato avanti col lavoro, attaccando un avversario prima del fischio d’inizio. E non è tutto, perchè l’assalto non è arrivato a mani nude, ma con una lametta da rasoio, abilmente nascosta prima di scendere sul terreno di gioco.

bd02k

IMMAGINE – Follia? Sì, che ha ovviamente fatto il giro del mondo. Una situazione surreale che ha preceduto la partita tra Amed SK e Sakaryaspor e che ha visto avere la peggio Ferhat Yazgan, difensore della squadra ospite, che ha lasciato il campo con segni di lama sulla gola, come ha testimoniato nel suo profilo Instagram. Il commento non lascia scampo al gesto dell’avversario, che viene mostrato a tutta la rete: “Questo è quello con cui alcuni giocatori scendono in campo, spero che lo vediate”. E a quel punto molti sono andati a rivedere le immagini di inizio partita, notando che effettivamente Çalar nasconde qualcosa tra le mani. A giudicare dai tagli di Yazgan, qualcosa di molto affilato.

465bc7505c7cd094480648321257b05c

SCONTRI – Come riporta Kurdistan 24, anche le ore precedenti la partita sono state funestate da incidenti tra tifosi, vista la rivalità tra le due squadre. La questione assurda? Che, nonostante il parapiglia iniziale, che ha ovviamente causato una rissa che ha coinvolto tutti, la partita è stata comunque giocata. Risultato finale, 1-1. Dato quello che è successo in campo, forse è anche meglio così. La vittoria dell’una o dell’altra squadra avrebbe potuto creare ulteriori problemi. Del resto, se qualcuno in campo porta le lamette, viene da chiedersi con cosa vadano allo stadio i tifosi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy