Cosa vuole Claudio Ranieri dal suo Fulham? Dei…pirati da portare al McDonald’s

Claudio Ranieri ha raccolto l’offerta della presidenza del Fulham per guidare la squadra alla salvezza. E nella prima conferenza stampa da tecnico, chiede di dimenticare l’impresa di Leicester pur ricordando Vichai e dice di aver bisogno di… pirati.

di Redazione Il Posticipo

Craven Cottage è uno stadio davvero straordinario e il Fulham può vantare che quella è casa sua. Non è il ‘solito’ stadio inglese: dalla strada, un passante distratto potrebbe anche non notarlo, vista la maniera armonica con la quale è stato inserito nell’architettura locale. Da una parte l’entrata, dall’altra il Tamigi. Claudio Ranieri, romano DOC, dovrebbe avere una certa familiarità con uno stadio quasi fluviale. E visto che il Tamigi è un fiume navigabile da lì, quando le cose si metteranno male, Ranieri otterrà i rinforzi che vuole per la sua squadra: dei… pirati.

AHRRRABBIATI – Ranieri, ex allenatore di tante squadre in giro per l’Europa (come Parma, Juventus, Roma e Leicester City), come riporta il Sun ha spiegato nella prima conferenza stampa da tecnico dei Cottagers quello di cui ha bisogno la sua nuova squadra per agguantare la salvezza: “Ho visto che questa squadra ha la qualità che basta per salvarsi. Serve spirito combattivo perché se a questo si unisce la qualità possiamo fare un buon lavoro. Ma ora c’è solo la qualità, senza organizzazione difensiva. È difficile così aiutare i calciatori. Per me è importante trasmettere ai giocatori questa filosofia. Quando perdiamo la palla, voglio vederli in campo arrabbiati, come fossero pirati“.

MA QUALE PIZZA? – Chiaramente, conoscendo il personaggio, la domanda sui “bonus vittoria” extra contrattuali era d’obbligo ma stavolta, in questo ambito, mister Ranieri tradisce un prodotto della patria e sposa i fast food. Se a Leicester prometteva una pizza, stavolta si passa a un po’ di…fritto. “C’è bisogno di qualcosa di meglio della pizza. Non è abbastanza: se manterremo la porta imbattuta, andremo tutti da McDonald’s!”. Da sottolineare la coerenza di King Claudio: avendo parlato del bisogno di miglioramento in fase difensiva, ha deciso di non offrire tanto un bonus vittoria, quanto quello per il clean sheet.

GENEROSITÀ – E l’ex Re di Leicester, proprio non riesce a non dedicare un pensiero a chi, come lui, aveva l’abitudine di offrire cospicui e anche gustosi bonus: Vichai Srivaddhanaprabha. “È stato incredibile. Vichai ha fatto una cosa fantastica. Non solo vincere la Premier League ma ciò che ha fatto per la città di Leicester. Aveva un gran cuore. Quando penso quante volte ho preso quell’elicottero… Ancora stento a crederci”. Augurare la buona fortuna a un personaggio che ha fatto fare una gran bella figura all’Italia ovunque sia andato è d’obbligo anche se, dato il curriculum e le competenze, non avrà bisogno di fortuna. Perché i suoi pirati, spinti dal suo carisma, gli porteranno sicuramente dei forzieri contenenti montagne di punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy