Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Corsi: “Siamo una piccola grande società. Futuro? Trattenere calciatori a tutti i costi è un errore…”

EMPOLI, ITALY - DECEMBER 11: Fabrizio Corsi president of Empoli FC looks on during the Empoli FC training session on December 11, 2019 in Empoli, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

L'Empoli torna a vincere e coglie tre punti insperati quanto fondamentali.

Redazione Il Posticipo

L'Empoli torna a vincere e coglie tre punti insperati quanto fondamentali. Una vittoria che significa praticamente salvezza. Corsi, euforico, si presenta ai microfoni di DAZN.

REALTA' - Difficile contenere la soddisfazione. "Siamo una piccola grande società, la squadra con più italiani, quella che ha fatto esordire più giocatori in serie A. Siamo consapevoli delle difficoltà. Questa è di sicuro una sfida che è girata bene ma rende giustizia al nostro lavoro. Non meritavamo di perdere come spesso è accaduto in questo girone di ritorno dove abbiamo un po' pagato la fortuna avuta all'andata in qualche occasione. In generale tutte le partite sono state tutte giocate bene escludendo quelle contro Udine e Sassuolo. E anche contro il Napoli la squadra ha giocato un gran primo tempo. Eppure, ci siamo trovati sotto. A volte è il male del calcio, va accettato o si va a pescare al lago come diceva mio padre".

ANDREAZZOLI - Adesso la salvezza è davvero dietro l'angolo. Resta da capire se il progetto continuerà con Andreazzoli.  "Andreazzoli è un maestro di calcio e l'espressione di gioco di questa squadra ne è la conseguenza. Occorre compiere alcune valutazioni sulla squadra, ci sarà una squadra piuttosto rinnovata, dovremo trovare insieme la quadra. Ci sarà tempo per analizzare il futuro. Abbiamo sofferto tanto, adesso è il momento di goderci questa vittoria. Quando si perde i panni si lavano in famiglia, quando si vince è giusto godersela".

 

PROSPETTIVE - Lo sguardo è già rivolto al futuro. "Quando la notte mi sveglio, non penso alle donne. Lo dice anche una delle mie mogli, il mio amore è l'Empoli. Sono coinvolto in questa realtà sotto l'aspetto affettivo e sportivo. Per quanto riguarda il futuro, la mia esperienza insegna che quando ho voluto trattenere a tutti i costi i calciatori ho sempre sbagliato. Empoli non deve essere una soluzione di ripiego. Andreazzoli ci mette del suo ma serve anche avere una base importante con della qualità. Abbiamo tanti elementi della Primavera in rampa di lancio e un paio di ragazzi di livello che presto potremmo vedere in prima squadra".