Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Corsi: “Con Rocchi uno scambio di opinioni. Adesso voltiamo pagina, siamo noi i fautori del nostro destino”

EMPOLI, ITALY - DECEMBER 11: Fabrizio Corsi president of Empoli FC looks on during the Empoli FC training session on December 11, 2019 in Empoli, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il presidente dell'Empoli dice basta alla polemiche in vista di Empoli e Spezia.

Redazione Il Posticipo

Corsi dice basta alla polemiche in vista di Empoli e Spezia che, contro ogni pronostico, non sarà una sfida fa dentro o fuori per la salvezza. Sia i toscani che i liguri, in tempi e modi diversi si sono tirati fuori dalle secche della bassa classifica anche se la squadra di Andreazzoli appare più in difficoltà rispetto alla rivale. I toscani non hanno ancora vinto una partita in questo 2022 e cercheranno di riuscirci contro la squadra di Thiago Motta. Il presidente invita la squadra a dimenticare Firenze. Le sue parole sono riprese da La Nazione.

STOP - Stop alle polemiche dunque. E arriva anche un chiarimento riguardo alla discussione con Rocchi in tribuna al Franchi. "Tengo a precisare che non c'è stato alcun diverbio con Rocchi ma solo uno scambio di opinioni in relazione alla prima ammonizione di Luperto. Ognuno ha espresso il proprio punto di vista. Fra di noi c'è un rapporto di stima e rispetto che si antepone a tutto ciò che accade in campo. Abbiamo manifestato la nostra delusione per quanto accaduto ma siamo anche sicuri che i responsabili del settore arbitrale siano persone serie e competenti. Chi di dovere farà le sue valutazioni, non ha senso continuare a calcare la mano. Chi sarà designato sarà perfettamente in grado di interpretare la gare e gli episodi non occorre aggiungere altro. Meglio concentrarsi ed essere fiduciosi".

AVANTI - Si guarda avanti. Alla sfida con lo Spezia. Tre punti, oltre a infrangere il tabù del 2022, si tradurrebbero in uno strappo quasi decisivo per centrare il traguardo. "Credo sia necessario voltare pagina. Immediatamente. Non possiamo permetterci il lusso di privarci di energie psicofisiche fondamentali in vista della sfida con lo Spezia che è importantissima. Per la squadra e il tecnico è molto più conveniente preparare al meglio la partita con lo Spezia piuttosto che rimuginare su quanto accaduto. Non vogliamo stare male né crearci degli alibi. Nell'arco di un campionato capita che i risultati siano anche dettati dagli episodi ma per fortuna si tratta di eventi alquanto isolati. In generale ogni squadra è fautrice del proprio destino. Siamo noi a determinare le nostre fortune".