Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coronavirus, sospesa la ICC in Asia

Secondo quanto riportato oltremanica, la International Champions Cup, sarà sospesa in Asia

Redazione Il Posticipo

Il Coronavirus rischia di condizionare anche i calendari calcistici della prossima estate. Secondo quanto riportato dalla BBC, l'epidemia che sta mandando in tilt il calcio italiano porterà,  alla sospensione della prossima edizione della ICC nel versante asiatico.

STOP - L'International Champions Cup, uno dei tornei più importanti, nonché redditizi, dell'estate sarà annullata. E secondo gli organizzatori, la causa alla base della sospensione è proprio il Coronavirus. Un'epidemia che rischia di condizionare anche il prossimo calendario estivo oltre che a intasare e a rendere tremendamente complicato quello attuale. Lo stop coinvolgerà dunque tutte le squadre che avrebbero dovuto giocare in Asia. Quindi, con ogni probabilità anche qualche big del nostro campionato.

SALUTE - La decisione è stata presa nel rispetto della salute dei tifosi e dei giocatori, nonché dei partner come dichiarato dai portavoce della Relevant Sports, che organizza il torneo. "La salute e la sicurezza di tifosi, club, giocatori, staff e partner sono la nostra massima priorità". Il programma comunque sarebbe stato ridotto, essendo, quella del 2020, una estate condizionata dalla Copa America e dai prossimi Europei. Il nuovo format, a questo punto, prevede che si giochi in Australia e negli USA. L'Asia rimane comunque un asset fondamentale nei progetti degli organizzatori, che hanno tenuto a precisarlo. "L'Asia rimane una componente chiave della nostra strategia di crescita globale e non vediamo l'ora di ospitare partite sul mercato nel prossimo futuro". Un futuro a partire, a questo punto, dal 2021.