Coronavirus, Son in quarantena. Mourinho: “Decisione che non dipende da me, lui arriva da Seul”

Coronavirus, Son in quarantena. Mourinho: “Decisione che non dipende da me, lui arriva da Seul”

Il giocatore asiatico, di ritorno dalla Corea del Sud, osserverà un periodo di quarantena. Mourinho si astiene dal commentare la notizia e pensa alla sfida con il Wolverhampton

di Redazione Il Posticipo

I guai per Mourinho non finiscono mai. Son in quarantena. I giocatore, volato in Corea del Sud, dovrà rispettare i dettami. Ne fa le spese Mourinho ed anche il Tottenham, già ridotto ai minimi termini. Il ragazzo resterà comunque lontano dal campo per due mesi ma ciò non dovrebbe comunque esentarlo dal dover passare un periodo di quarantena. Il tecnico portoghese, in conferenza stampa, ha comunicato le decisioni che riguardano il giocatore asiatico. Le sue parole sono riportate da Football London.

QUARANTENA  – Il giocatore, di rientro dall’Asia, dovrà sottoporsi alla misura restrittiva come imposto dalla OMS. Il giocatore, volato in Corea del Sud per sottoporsi all’operazione al braccio, al momento del ritorno in Inghilterra, osserverà un periodo di isolamento. Mourinho non commenta. “Penso che dovremmo essere molto cauti con le nostre parole. E specialmente le persone come me che non hanno il controllo né abbastanza conoscenze per consigliare nessuno. Devo solo accettare le decisioni delle autorità. Non sono nessuno per commentare questa situazione. So solo che  Son tornerà in Inghilterra molto presto. Quindi, ovviamente, dovrà seguire alcuni protocolli di sicurezza perché arriva da Seul. Quando sarà a pieno regime, proveremo tutte le possibilità di riaverlo per alcune partite. Non riesco a immaginare quando. Ma c’è una buona possibilità che prima della fine della stagione,Harry e Son possano giocare una partita insieme”.

WOLVES – Tornando al campo, avversario di turno, il Wolverhampton. Gli spurs non possono permettersi ulteriori passi falsi: “Questa settimana abbiamo avuto il tempo di lavorare specificamente. Si tratta di cercare di sopravvivere e sopravvivere significa essere in corsa. Dobbiamo restare in contatto perché penso che questa situazione di di equilibrio durerà fino alla fine della stagione. Quindi dobbiamo lottare per ogni punto. I “lupi” sono appena ad un punto da noi e sappiamo quanto sarà difficile”.

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy