Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coronavirus, riunione d’emergenza della Football Association: preoccupazione per il match di marzo tra Inghilterra e Italia

Il coronavirus continua a creare problemi ai calendari calcistici. E la Football Association convoca una riunione d'emergenza per capire quali misure prendere riguardo un match che può creare qualche apprensione: quello tra i Tre Leoni e l'Italia...

Redazione Il Posticipo

Il coronavirus continua a creare problemi ai calendari calcistici. In Cina si deve ancora cominciare il campionato, in Giappone potrebbero prendere la stessa decisione e alcune partite in Italia sono già state rinviate a data da destinarsi. L'espandersi del contagio, con casi sospetti anche in altre nazioni, lascia in allerta tutti anche per quello che riguarda le partite internazionali, che siano di club o delle rappresentative nazionali. E da quanto riporta il Daily Mail, la Football Association convoca una riunione d'emergenza per capire quali misure prendere riguardo un match che può creare qualche apprensione: quello tra i Tre Leoni e l'Italia di Roberto Mancini.

SI GIOCA? - La partita si terrà (anzi, dovrebbe tenersi) a Wembley il 27 marzo, ma vista la situazione comincia a esserci qualche dubbio al riguardo. Il governo del calcio di Sua Maestà, spiega il Daily Mail, si siederà attorno a un tavolo per discutere i problemi relativi all'incontro, soprattutto visti i focolai di coronavirus nel nord Italia. Un mese in una situazione simile può cambiare tutto, ma c'è preoccupazione nel Regno Unito per i tifosi che seguirebbero la nazionale italiana a Londra. E quindi da Lancaster Gate vogliono tenere d'occhio l'evolversi della questione. Una preoccupazione condivisa tra l'altro anche da chi dovrà ospitare a breve squadre italiane, come dimostrano le polemiche sui supporter della Juventus a Lione o i dubbi sul viaggio dell'Atalanta a Valencia.

ALTRE PARTITE - Ma non c'è solo la partita tra le squadre di Southgate e Mancini a preoccupare la Football Association. Altri match sono infatti previsti tra rappresentative inglesi e italiane. La nazionale ipovedenti di Sua Maestà dovrebbe arrivare in Italia il prossimo mese, mentre prima dell'epidemia c'erano stati contatti per una visita della nostra Under-18 al di là della Manica. Tutto al momento in stand-by, in attesa del pronunciamento della Football Association. Per gli europei itineranti, che si terranno a Londra come a Roma, ci sarà ancora da discutere. Nella speranza però che per giugno questa storia del coronavirus sia già un brutto ricordo.