Coronavirus, Maradona in isolamento: “Fa parte del gruppo di rischio”

Coronavirus, Maradona in isolamento: “Fa parte del gruppo di rischio”

Diego Armando Maradona ha preso davvero a cuore la questione coronavirus, lanciando un messaggio di appoggio all’Italia e un avviso agli argentini a rispettare le misure preventive. Ma anche questo non gli è bastato per evitare l’isolamento.

di Redazione Il Posticipo

Diego Armando Maradona ha preso davvero a cuore la questione coronavirus. Sarà che il suo rapporto con l’Italia è sempre stato stretto, ma il Pibe de Oro ha preso la parola su Instagram al riguardo per lanciare un messaggio di appoggio al popolo tricolore. Non solo. L’argentino ha anche approfittato per un accorato appello ai suoi connazionali, spiegando che il rispetto delle raccomandazioni degli esperti è il primo passo per evitare il contagio. Un Diego responsabile, che pensa alla salute, la sua e quella di chi gli sta intorno. Ma anche questo non gli è bastato per evitare l’isolamento.

ISOLAMENTO – AS spiega infatti che il tecnico del Gimnasia la Plata è stato separato dai suoi calciatori nel ritiro del club. I motivi li spiega il dottore della società, Flavio Tunessi: “Con Maradona stiamo prendendo decisione preventive. È isolato in un edificio, può stare solamente al piano terra, visto che fa parte del gruppo di rischio”. Considerando che il Covid-19 è particolarmente pericoloso per le persone avanti con gli anni e con patologie pregresse, nei confronti di un quasi sessantenne come Maradona, con alle spalle parecchi problemi fisici che lo hanno spesso portato ad essere ricoverato in ospedale, le precauzioni non sembrano poi così sbagliate.

FERMARE TUTTO – “Noi medici delle squadre di Superliga abbiamo suggerito alle autorità di sospendere sia le partite che gli allenamenti”, spiega Tunessi. “Noi, come dottori, siamo responsabili della situazione e anche prima che si verifichi un caso sappiamo quello che si dovrebbe fare”. Lo sa anche Maradona, che ha lanciato un appello agli argentini a rispettare le misure preventive, augurandosi che tutto vada per il meglio “Spero che tutti quanti possiamo uscirne nella maniera migliore. È complicato educare un paese in un quarto d’ora, ma questa situazione si risolve con educazione, ubbidienza e rispetto. Buona fortuna a tutti!”. E anche a Diego, che magari non apprezzerà troppo l’isolamento ma pare cosciente che è per il suo bene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy