Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Coronavirus, l’Udinese rimborsa i tifosi. “Tutti devono fare la loro parte”

In un momento molto particolare per il calcio italiano, messo in difficoltà dall'epidemia del Coronavirus, l'Udinese si muove concretamente.

Redazione Il Posticipo

In un momento molto particolare per il calcio italiano, messo in difficoltà dall'epidemia del Coronavirus, l'Udinese si muove concretamente. La società friulana ha deciso di rimborsare i biglietti acquistati dai tifosi in vista della sfida contro la Fiorentina. Possibile, anche per gli abbonati, essere risarciti del rateo delle gare a cui, per motivi indipendenti dalla società, non potranno assistere.

PASSIONE -  Il comunicato è rintracciabile sul sito ufficiale dell'Udinese. "In questo momento particolare la passione non può fermarsi. Perché è la passione che muove ogni passo che facciamo, ogni nostra azione ed è sempre la passione che fa pulsare i nostri cuori. Tutti devono fare la loro parte, anche il mondo dello sport. Facciamo squadra, oggi più che mai, guardando con ottimismo e positività al futuro. Rispettando le decisioni delle Autorità, le prossime partite casalinghe alla Dacia Arena dovranno essere giocate a porte chiuse, senza pubblico, fino al 3 aprile 2020. Pertanto, tutti gli abbonati bianconeri potranno richiedere il rimborso del rateo delle gare alle quali non potranno assistere allo stadio; le modalità operative saranno comunicate nei prossimi giorni"

UNITI  - Il messaggio prosegue con un richiamo all'unità di intenti. “In questo momento l’obiettivo è stare uniti - dichiara il Direttore Generale di Udinese Calcio Franco Collavino - essere positivi, fare le cose nel modo migliore possibile e nel pieno rispetto delle regole. Sono questi i principi che ispirano la nostra azione e, in quest'ottica, i rimborsi per gli abbonati saranno operativi nei prossimi giorni, mentre, quelli per i possessori dei biglietti per Udinese – Fiorentina, già da lunedì prossimo”. Le modalità di rimborso, anche in base all'acquisto effettuato, sono rintracciabili sul sito della società friulana.