Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coronavirus, l’Ajax deve fare economia e rescinde il contratto di Nouri

Abdelhak Nouri, per tutti "Appie", sta meglio. Dall'Olanda però spiegano che l'Ajax ha comunicato la rescissione del suo contratto. Una decisione dovuta, spiegano dal club olandese, per evitare che scattasse il rinnovo automatico. Ma i Lancieri...

Redazione Il Posticipo

Abdelhak Nouri, per tutti "Appie", sta meglio. La stellina dell'Ajax, quasi tre anni dopo un ictus durate un'amichevole con il Werder Brema, comincia a reagire alle cure. Ha danni cerebrali permanenti e il percorso di riabilitazione sarà lungo e complicato, ma come ha spiegato suo fratello Abderrahim durante programma tv "De Wereld Draait Door", le cose vanno meglio: "Non è più in coma, è a casa, dorme, mangia, aggrotta le ciglia, digerisce bene, ma è molto dipendente e non si alza dal letto. È consapevole di dove si trova ed è importare per lui stare in famiglia. È possibile comunicare con lui, guardiamo anche le partite di calcio e reagisce".

RESCISSIONE - Al riguardo, però, il Telegraaf dà un aggiornamento: l'Ajax ha comunicato la rescissione del contratto di Nouri. Una decisione dovuta, spiegano dal club olandese. Nouri, considerato uno dei migliori prospetti delle giovanili dei Lancieri, aveva un accordo che lo legava all'Ajax fino al giugno 2020. Un contratto che prevedeva un tacito rinnovo per una stagione se nessuna delle due parti avesse comunicato in anticipo la volontà di rescinderlo o di modificarlo. Con la scadenza che si avvicina, il club ha preferito cancellare il contratto, ma non per questo ha intenzione di lasciare solo lo sfortunato calciatore e la sua famiglia.

PROBLEMI ECONOMICI - AS spiega che l'Ajax sta cercando, con i suoi avvocati e con quello di Nouri, un modo per continuare ad aiutare Appie, che ha passato nelle giovanili del club la maggior parte della sua ancora giovanissima vita. Ma al momento, anche per i problemi economici legati al coronavirus, i Lancieri stanno cercando di guardare parecchio al bilancio, come dimostra la decisione di lasciare in stand-by anche il rinnovo annuale dell'eterno Huntelaar. Quel che è certo, dunque, è che dal primo luglio Abdelhak Nouri non sarà più un calciatore dell'Ajax. Ma da quelle parti, come dimostrano anche i tributi degli ex compagni in giro per il mondo, non si dimenticano comunque di lui.