Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coronavirus, la moglie di Rustu racconta i sintomi di suo marito: “Pelle e labbra grigie, respira a fatica e non parla…”

Rustu Recber, primatista di presenze con la nazionale turca e portiere della squadra che ha vinto il bronzo ai mondiali del 2002, continua la sua battaglia contro il Covid-19. E sua moglie Isil prende di nuovo la parola, per spiegare l'evoluzione...

Redazione Il Posticipo

Rustu Recber, primatista di presenze con la nazionale turca e portiere della squadra che ha vinto il bronzo ai mondiali del 2002, continua la sua battaglia contro il Covid-19. Sua moglie Isil aveva spiegato che l'ex estremo difensore del Barcellona è stato contagiato e ora è a Istanbul, in ospedale, in condizioni non buone. E ora, come riporta AS, prende di nuovo la parola, stavolta attraverso delle stories su Instagram, per spiegare l'evoluzione clinica di suo marito. Parole, quelle della moglie di Rustu, che raccontano i sintomi di chi contrae il virus e che descrivono benissimo l'angoscia di chi ha un proprio caro colpito.

IL VIRUS - "Le ultime 72 ore sono state complicate e speriamo che la situazione migliori. Grazie infinite a tutti quelli che ci sono vicini". Il messaggio però ha l'obiettivo di sensibilizzare il pubblico, affinchè chiunque abbia sintomi cerchi subito di individuare la presenza del Covid-19, in quanto una rapida diagnosi può essere fondamentale nella cura. "Questa è la battaglia di un essere vivente contro un virus che ha cambiato dimensione e che non conosce il corpo umano. Non guardate ai sintomi come quelli di un semplice raffreddore, perchè state perdendo tempo. Come con tutte le malattia, individuarla subito è molto importante. Non si sistema nella gola e nel naso per giorni, ma si muove rapidamente in altri punti del corpo. Si accomoda immediatamente nei polmoni, si moltiplica e fa iniziare la polmonite. Ecco perchè le prime 72 ore sono quelle più critiche".

SINTOMI - La moglie di Rustu racconta per filo e per segno i sintomi di suo marito. "Rustu ha avuto la febbre per giorni come se avesse la malaria, ma ha anche sintomi strani, che non si erano mai visti. Le labbra e la pelle sono diventate grigie, respira in maniera affannosa e difficoltosa, ha una tosse che non gli parla, pulsazioni irregolari e non parla. Forse non vi piacerà, ma questo è quello che abbiamo vissuto passo dopo passo, sono le mie osservazioni". Il finale, comunque, è un appello. "I mezzi di comunicazione stanno facendo prendere coscienza del problema, ma gli ospedali purtroppo sono pieni. Tutti quanti hanno una famiglia e tutti sono persone. Mantente la calma e state a casa". Nella speranza che possa presto tornarci anche l'ex portiere...