Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coronavirus, la grande fuga di Pione Sisto: da Vigo a Copenaghen…in macchina e senza avvisare il Celta!

(Photo by Quality Sport Images/Getty Images)

Molti calciatori che giocano in un campionato estero stanno facendo ritorno nel proprio paese, rompendo l'isolamento. Certo, farlo avvisando il proprio club sarebbe perlomeno apprezzabile. Un pensiero che con tutta evidenza non ha neanche sfiorato...

Redazione Il Posticipo

Tra i tanti problemi causati al calcio dal coronavirus c'è anche...la nostalgia di casa. Molti calciatori che giocano in un campionato estero stanno vivendo una situazione decisamente particolare: dover passare l'isolamento lontano dalla propria famiglia, che magari è rimasta nel paese d'origine. Dunque, casi come quelli degli juventini Higuain o Douglas Costa, volati in Sudamerica appena possibile, sono ormai all'ordine del giorno. Certo, comprensibile voler tornare a vedere gli affetti più cari dopo giorni di solitudine. Farlo avvisando il club, però, sarebbe perlomeno apprezzabile. Un pensiero che con tutta evidenza non ha neanche sfiorato Pione Sisto, l'attaccante danese del Celta Vigo.

FUGA - Il classe 1995 è al centro della bufera in queste ore in Spagna, uno dei paesi più colpiti dall'epidemia di Covid-19. Come spiega Cadena COPE, il centravanti ha deciso di interrompere l'isolamento e di tornarsene in Danimarca. Il problema è che lo ha fatto senza avvertire il Celta e soprattutto...mettendosi in macchina. Considerando che da Vigo a Copenaghen sono circa 3000 chilometri, il viaggio è anche abbastanza lungo. Il tutto mentre dalle parti di Madrid si parlava di prolungare lo stato di emergenza per altre due settimane. Insomma, una grande fuga in piena regola, dopo che in questi giorni Pione Sisto aveva trascorso l'isolamento in compagnia di sua sorella.

INDISCIPLINATO - Il danese ha avvisato la società quando si era già messo in viaggio, optando per l'automobile considerate le restrizioni imposte ai viaggi in aereo, ed è già arrivato in Danimarca. Il Celta però non l'ha presa per nulla bene e come minimo per Pione Sisto arriverà un'altra multa. Sì, perchè l'attaccante non è nuovo a comportamenti indisciplinati. Lo scorso anno, per dirne una, è stato sanzionato per essersi sottoposto unilateralmente a una dieta di sola frutta, che gli ha causato parecchi problemi fisici. Insomma, uno di quelli che non apprezza tanto quando gli dicono cosa deve fare. E decidere di scappare in macchina per 3000 chilometri non può esserne che la conferma...