Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coronavirus, il 38enne ricoverato è un calciatore amatoriale

Secondo quanto appreso nelle ultime ore dalle cronache di Cremona, il 38enne contagiato è un volto molto noto nelle categorie minori del calcio locale.

Redazione Il Posticipo

Il Coronavirus si è presentato anche in Italia. E spaventa anche il mondo del calcio amatoriale. Secondo quanto appreso nelle ultime ore dalle cronache di Cremona, il 38enne ricoverato era un volto molto noto nelle categorie minori del calcio locale.

CALCIATORE - Il 38enne di Codogno contagiato dal Coronavirus è conosciutissimo nel mondo del calcio dilettantistico locale, avendo militato in passato in molte squadre di calcio del territorio. Come riportato da laprovinciadicremona.it  ha giocato a calcio con la formazione della Picchio Somaglia, in trasferta, contro una squadra cremasca, la Amatori Sabbioni. La gara era valida per il campionato CSI. La partita, giocatasi sul campo di Madignano, si è chiusa sul pareggio, ma essendosi disputata, come riporta l'edizione di Cremona del Giorno, lo scorso 15 febbraio, tutti i giocatori cremaschi sono stati invitati a non muoversi da casa sino al prossimo 29 febbraio.

CSI - Tutto è monitorato, ma anche la prevenzione è attiva. Secondo quanto riportato dal quotidiano la CSI, adeguandosi alle disposizioni delle autorità locali, ha sospeso tutte le gare di pallavolo, pallacanestro, calcio a 11 ed atletica della bassa lodigiana, mentre il Csi del comitato di Crema, la cittadina in cui si è disputata l'amichevole di calcio a 11, sta ricostruendo e valutando caso per caso, bloccando le partite delle società in cui militano atleti delle zone interessate.