Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coronavirus, Ludogorets in confusione: sul prato di San Siro con la mascherina…

La paura del Coronavirus continua a spargere la propria influenza anche sul mondo del calcio. In occasione della partita di Europa League contro l’Inter qualcuno del Lugodorets scende in campo per la ricognizione con la mascherina.

Redazione Il Posticipo

Si è parlato di interrompere il campionato. Quindi si è scelto di giocare a porte chiuse. La situazione relativa al Coronavirus in Italia sta destando sempre più preoccupazione: i casi aumentano, la paura aumenta, il sospetto e l’ansia pervadono ogni ambito. L’ultimo esempio riguarda i giocatori del Lugodorets arrivati a Milano  piuttosto preoccupati, forse anche troppo. E forse hanno un po’ esagerato.

MASCHERINE - L'alto numero di contagi evidentemente influenza molto chi mette piede in una Milano che ha invece coraggio e voglia di andare avanti. Nonostante che arrivi nel Bel Paese è pieno di sospetti. I giocatori del Lugodorets sono apparsi più (anche troppo) preoccupati di contrarre il virus che di recuperare il risultato. Sarà per questo che qualcuno, come riportato dal SUN, abbia deciso di adottare delle precauzioni forse un po’ eccessive e scendere in campo per la ricognizione del prato di San Siro con le mascherine.

PAURA -  Sia chiaro, l’utilizzo di dispositivi di sicurezza come le mascherine non può essere biasimato. Ed è altrettanto innegabile che la situazione non possa nè vada presa sottogamba. Così come appare evidente che alla paura si accompagna anche la confusione e il Lugodorets ne è la dimostrazione. Comprensibile il timore ma entrare in campo con la mascherina su un prato in cui, dopo qualche minuto, si sarebbe giocato respirando, senza mascherina, aria a pieni polmoni appare un controsenso.