Coronavirus, l’Orlando Pride ha 10 casi positivi e si ritira dalla NWSL

La National Women’s Soccer League perde una delle squadre più attese: la squadra di Orlando si ritira dalle competizioni

di Redazione Il Posticipo

La National Women’s Soccer League perde una delle squadre più attese: la squadra di Orlando si ritira dal campionato. Come riportato da AS, la compagine femminile statunitense non prenderà parte alla ripresa. Ben dieci, i casi positivi in squadra.

TEST – La squadra, come riportato dal quotidiano spagnolo, si è sottoposta ai test imposti dal protocollo. E così la NWSL ha annunciato che ben sei componenti della squadra sono risultati positivi al Covid-19. E ad essi si aggiungono anche quattro elementi dello staff. Un numero troppo elevato per garantire la sicurezza. Secondo il, protocollo  i test saranno ripetuti per confermare la positività, ma a causa dell’elevato numero di casi riscontati all’interno del club e del tempo necessario per ritrovare una situazione sostenibile e garantirla anche gli altri, il club, che annovera, fra le altre, il fenomeno brasliano Marta, ha deciso di rititrarsi dalla Coppa Challenge in programma la prossima settimana.

SICUREZZA – La commissaria alla sicurezza, Lisa Baird, ha rilasciato alcune dichiarazioni al riguardo. “La salute e la sicurezza dei nostri giocatori e dello staff è la nostra priorità e resta dunque al primo posto. I nostri pensieri vanno ai giocatori e allo staff che lottano con questo virus,  così come all’intero club dell’ Orlando Pride che ne è stato profondamente colpito. Siamo ovviamente tutti tristi e delusi, ma nell’attuale contesto, questa è una situazione per cui ci siamo comunque preparati e ora adegueremo i nostri piani e programmi in relazione alle circostanze che si sono venute a creare”. Il torneo sarà studiato nuovamente per ovviare all’assenza dell’Orlando Pride. Per la privacy, l’identità dei casi positivi non è confermata, ma la NWSL perde comunque una delle squadre più attese:  out talenti del calibro di Marta e della nazionale americana Ali Krieger.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy