Coronavirus, a Lipsia allontanati tifosi giapponesi dallo stadio. Poi il club chiede scusa

Coronavirus, a Lipsia allontanati tifosi giapponesi dallo stadio. Poi il club chiede scusa

Dei tifosi giapponesi sono stati allontanati dallo stadio del Lipsia senza alcun motivo giustificato. Il club, venuto a conoscenza della situazione, porge le proprie scuse.

di Redazione Il Posticipo

Fobia da Coronavirus. In Germania, alcuni tifosi giapponesi sono stati allontanati dallo stadio in quanto “sospettati” di essere portatori dell’epidemia. Accade tutto durante la sfida fra Lipsia e Bayer Leverkusen.

LIPSIA – Come riportato da Sportbible, un tifoso giapponese era entrato senza alcun problemi all’interno della Red Bull Arena. All’interno dello stadio, però, è accaduto qualcosa di insolito. Una guardia giurata lo ha avvicinato, invitandolo a lasciare lo stadio, in quanto potenziale portatore del Coronavirus. La cosa ovviamente non è passata inosservata, specialmente dopo il tweet di protesta postato poco dopo l’accaduto.

“A causa del Coronavirus, gli ospiti dello sponsor giapponese sono stati evacuati dallo stadio 15 minuti dopo l’inizio. Sulla via di casa, un tedesco addetto alla sicurezza mi ha detto “Mi dispiace”. Non è colpa di nessuno … Ma lasciare lo stadio con l’entusiasmo per un epidemia è davvero triste”.

 SCUSE – La notizia è confermata dal sito RBlive.de che riporta come il servizio di sicurezza del Lipsia abbia effettivamente allontanato dallo stadio 20 spettatori giapponesi durante la sfida con il Bayer Leverkusen. Una situazione non certo edificante. Il club, poco dopo, attraverso il proprio profilo twitter ha ammesso l’errore. Uno zelo evidentemente eccessivo, in relazione alla raccomandazioni del Robert Koch Institute (RKI) ai grandi eventi. Altrettanto vero però che la richiesta di controllo è una cosa, ma escludere aprioristicamente è un’altra. Anche perché RKI specifica che l’esclusione sia giustificata solo da chi mostra sintomi specifici.

La società tedesca oltre ad aver spiegato il protocollo ha postato le proprie scuse.  “La nostra dichiarazione sull’inconveniente di ieri con i visitatori dello stadio giapponese. Il Lipsia si scusa per l’errore e vuole rimediare a quello che è successo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy