Corini :” Abbiamo capito che possiamo salvarci, Balotelli è dentro il progetto”

Corini :” Abbiamo capito che possiamo salvarci, Balotelli è dentro il progetto”

Brescia a testa altissima al Napoli. Le rondinelle sotto 2-0 non escono mai dalla partita, ma trovano anche il modo di rientrarci e sfiorare l’impresa.

di Redazione Il Posticipo

Brescia a testa altissima a Napoli. Le rondinelle sotto 2-0 non escono mai dalla partita, ma trovano anche il modo di rientrarci e sfiorare l’impresa. Ultimi minuti giocati con grande coraggio e a trazione anteriore e con chili e centimetri in avanti. Corini ci ha provato sino alla fine restando in gara e lasciando i 40.000 del San Paolo con il fiato sospeso.

CORAGGIO – Brescia molto propositivo, sempre. Una scelta coraggiosa che è comunque premiante. Non tutte le trasferte saranno complicate come quelle del San Paolo. Aver costretto il Napoli a sbuffare sino al 97′ è comunque un risultato apprezzabile come sottolinea il tecnico in conferenza stampa: “Il Napoli ha giocato una partita di grande qualità, ma noi abbiamo sempre provato a fare il nostro. Il nostro rammarico è aver preso gol a dieci secondi dall’intervallo. Per centrare un’impresa ci vuole un pizzico di fortuna. La buona sorte non ci ha accompagnato con la Juve e con il  Napoli. La partita importante però adesso è quella col Sassuolo”

ROSA – Arrivata anche la prima rete di Mario Balotelli che ci ha messo pochissimo a riambientarsi alla serie A. E Tonali si conferma un “lusso” per una media piccola come il Brescia.  Il ragazzo cresce di partita in partita.  La sensazione è che il tecnico abbia una rosa che possa garantirli una certa serenità. Fra chi è in lotta per non retrocedere, i lombardi appaiono fra i più attrezzati. “Mario è un giocatore che conoscete tutti, è arrivato con grande motivazione . Lo vedo molto coeso e dentro il progetto, è un campione e da lui mi aspetto sempre qualcosa in più, una prestazione individuale può aiutare la squadra. Abbiamo  un reparto offensivo già forte, con Balotelli, Matri e Ayé. L’idea è giocare con due punte centrali e con un modulo che lo possa supportare. Farò le scelte di volta in volta”. Corini ha affrontato sia Napoli che Juventus e si è fatto una sua idea. “Credo che i bianconeri abbiano qualcosa in più, lo dice la storia degli ultimi campionati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy