Corea del Sud, il brasiliano Alessandro trovato positivo all’AIDS durante le visite mediche

Corea del Sud, il brasiliano Alessandro trovato positivo all’AIDS durante le visite mediche

Il verdeoro aveva praticamente completato il suo trasferimento ai coreani del Daejeon Citizen. Al punto che era già stato immortalato nella più classiche delle pose con la maglia del club. Ma come riporta il Sun, le visite mediche hanno riscontrato un problema che ha fatto saltare tutto in fretta e in furia.

di Redazione Il Posticipo

Quando si parla di calciomercato, le visite mediche sono l’ultimo passo prima di una ufficialità. Anzi, spesso e volentieri i club annunciano gli acquisti prima ancora di sottoporli ai controlli, aggiungendo nei comunicati che il tutto diventerà ufficiale una volta effettuato il check-in di rito. È accaduto spesso che le visite abbiano fatto saltare affari già fatti. È stato il caso di Schick alla Juventus qualche anno fa, ma anche di Aly Cissokho, milanista per qualche ora, prima che venisse scoperto un problema ai denti che ha fatto fare marcia indietro ai rossoneri. Ma quello che è accaduto al brasiliano Matheus Alessandro è abbastanza particolare.

AIDS – Il verdeoro aveva praticamente completato il suo trasferimento ai coreani del Daejeon Citizen. Al punto che era già stato immortalato nella più classiche delle pose, con la maglia del club e davanti al logo della squadra che doveva essere la sua. Tutto bene, a patto di superare le visite mediche. Che però hanno riscontrato un problema che ha fatto saltare tutto in fretta e in furia. Niente ginocchia fragili, niente preoccupanti problemi cardiaci, ma una situazione decisamente inaspettata. Secondo il Sun, la trattativa non è andata a buon fine perchè Alessandro è risultato positivo al test per l’AIDS.

NIENTE PRESTITO – Un risultato che, sostiene il tabloid, ha decisamente spaventato il club coreano, che ha cancellato l’affare. Un portavoce ha dichiarato che “una cosa del genere non succederà mai più”. E dire che il trasferimento di Alessandro doveva essere il primo degli scambi con la Fluminense, con cui il club ha appena firmato un accordo per farsi prestare gratis (pagando solo gli stipendi) calciatori che non trovano in spazio in prima squadra. Chissà ora che ne penserà la società brasiliana. Quel che è certo è che Alessandro non solo ha visto un contratto svanire, ma ora dovrà anche fare i conti con una scoperta non certo piacevole.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy