Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coppa d’Africa, il Burkina Faso parla di scandalo per i controlli Covid

LONDON, ENGLAND - SEPTEMBER 22: Bertrand Traore of Aston Villa looks on during the Carabao Cup Third Round match between Chelsea and Aston Villa at Stamford Bridge on September 22, 2021 in London, England. (Photo by James Chance/Getty Images)

Il torneo appare già destinato a generare ulteriori polemiche.

Redazione Il Posticipo

La Coppa d'Africa che prenderà il via questa domenica con l'incontro tra il Camerun, paese organizzatore del torneo e il Burkina Faso è già destinata a generare ulteriori polemiche dopo una denuncia legata a presunte irregolarità legate ai test covid da parte della nazionale del Burkina Faso.

CAOS -  Il calciatore dell'Aston Villa Bertrand Traoré ha parlato, in compagnia del vice commissario tecnico di alcune irregolarità nei test. Evento rimarcato anche il vice allenatore Sanou. "In questo momento abbiamo quattro o cinque casi di Covid, principalmente trattasi di calciatori titolari, ma per il momento non abbiamo intenzione di fare nomi. Ho totale  fiducia in chi scende in campo". Quindi ha aspramente criticato la situazione in cui si è trovata la sua nazionale costretta ad attendere notte quasi fonda prima di essere sottoposta ai test.

DENUNCIA - Sanou, vice commissario tecnico,  come riportato dal Mundo Deportivo, ha denunciato la sua versione dei fatti nella conferenza stampa che precede la sfida che caratterizzerà l'inizio del torneo. "Nella mattinata di venerdì un'équipe medica si è presentata in hotel per fare i test, ma quando abbiamo cercato di scoprire chi l'aveva inviato, ma per tutta risposta la CAF ci ha detto chiaramente che non era una sua iniziativa. Quindi ci siamo rifiutati di sottoporci ai tamponi e aspettato sino a tarda sera l'arrivo dell'equipe medica della federazione africana che si è presentata alle undici di sera".

 NAPLES, ITALY - JUNE 23: Cameroon striker Roger Milla walks the ball into the empty net to score the winning goal after dispossesing Colombian goalkeeper Rene Higuita (l) of the ball mid pitch during the Second phase match between Cameroon and Colombia on June 23, in Naples, Italy. (Photo by Allsport/Getty Images)

TEMPISTICHE - Un problema di tempistiche divenuto praticamente insormontabile. "Invece di un test molecolare, che si sarebbe dovuto effettuare al mattino per garantire e rispettare la scadenza di 48 ore, siamo stato costretti a limitarci a un test antigenico. E questa mattina abbiamo scoperto di avere questi casi positivo. Quindi abbiamo intenzione di chiedere alla CAF dei chiarimenti sulle varie irregolarità. Secondo il programma, la nazionale del Burkina Faso deve affrontare il Camerun nella sfida inaugurale del torneo.