Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Coppa d’Africa, CAF e Senegal nel mirino per la gestione di Mane

Coppa d’Africa, CAF e Senegal nel mirino per la gestione di Mane - immagine 1

L'associazione per le lesioni cerebrali Headway ha affermato che la salute di Mane è stata messa a rischio. La CAF e il Senegal si difendono.

Redazione Il Posticipo

Polemiche in seguito all'incidente che ha visto coinvolto Sadio Mane in Coppa d'Africa. Secondo quanto riportato dalla BBC l'associazione per le lesioni cerebrali Headway ha affermato che la salute di Mane è stata messa a rischio perché l'attaccante è rimasto in panchina per diversi minuti dopo l'incidente durante la partita della Coppa d'Africa di martedì.

DURISSIMI - Like Griggs, vice amministratore delegato della società ha espresso il proprio giudizio. "A prima vista, questo sembra essere l'ennesimo esempio di come il calcio anteponga i risultati alla sicurezza dei giocatori. Il contatto è stata spaventoso ed è subito apparso evidente che entrambi i calciatori fossero in uno stato sufficiente da considerare immediatamente la possibilità di una commozione cerebrale. Mane andava sostituito immediatamente". Ad allarmare l'associazione è stata la postura di Vozinha che dopo lo scontro ha avuto bisogno del sostegno dello staff per reggersi in piedi.

REPLICA - La risposta della Confederatione Africana non si è fatta attendere. "La gestione della situazione è responsabilità dei medici della squadra, non della CAF". Dichiarazioni che non hanno convinto Griggs. "L'immagine del giocatore che crolla a terra e deve essere aiutato a uscire dal campo dovrebbe dire abbastanza sull'impatto e sull'effetto che ha avuto sul suo cervello. Ancora una volta, la voglia di vincere ha comportato dei  seri rischi per la salute dei giocatori. È semplicemente scioccante che questo continui ad accadere. Sono curioso di sapere se il Senegal dichiarerà Mane idoneo per i quarti di finale. Se il calcio vuole essere preso sul serio quando si tratta di commozione cerebrale, deve agire per far rispettare e rafforzare i suoi protocolli".

SPIEGAZIONI - Anche il Senegal ha fornito le proprie spiegazioni. Il medico della squadra, il Abdourahmane Fedior, ha affermato che l'attaccante del Liverpool Mane era stato sostituito in seguito a sensazione di vertigine. "Abbiamo ritenuto che fosse più sicuro portarlo in ospedale per una scansione che non ha rivelato alcuna lesione cerebrale. Quindi abbiamo lasciato l'ospedale pochi istanti dopo e siamo andati in hotel. Per ora si sente bene. Tutti i sintomi che aveva in campo sono scomparsi. Va però seguito da vicino e valuteremo l'evolversi della situazione nelle prossime 48 ore".