Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Copa del Rey, l’esodo basco è a rischio coronavirus: anche Athletic-Real Sociedad potrebbe disputarsi a porte chiuse

Doveva essere una festa tutta basca, nonostante le tensioni che un derby in finale di Coppa può causare. E invece la possibilità che l'ultimo atto di Copa del Rey tra Athletic Bilbao e Real Sociedad si giochi a porte chiuse non è affatto...

Redazione Il Posticipo

Doveva essere una festa tutta basca, nonostante le tensioni che un derby in finale di Coppa può causare. E invece la possibilità che l'ultimo atto di Copa del Rey tra Athletic Bilbao e Real Sociedad si giochi a porte chiuse non è affatto remota. Se la situazione fosse normale, si parlerebbe di match a rischio per gli scontri tra le tifoserie, ma ovviamente nell'era del Covid-19 il problema è tutt'altro. Allo stadio Olimpico de la Cartuja, Siviglia, è improbabile che i tifosi ci siano, perchè l'epidemia si diffonde rapidamente anche in Spagna e permettere a decine di migliaia di persone di muoversi per il Paese non sembra una soluzione ottimale.

SIVIGLIA - E quindi, spiega AS, è il governo dei Paesi Baschi a prendere in mano la situazione. Verrebbe da pensare che debba essere l'Andalusia, considerando che il 18 aprile si giocherà (anche se il condizionale è d'obbligo) da quelle parti, a dare indicazioni, ma visto che si affronteranno due squadre basche la questione è diventata quasi regionale. E piuttosto che aspettare che siano gli andalusi a spiegare ai tifosi di Athletic e Real Sociedad che non saranno accolte le due aficion, tanto vale che sia proprio il governo di Vitoria a decidere che dai Paesi Baschi non si muoverà nessuno, se non le squadre e gli staff.

ESODO - "Tutto è possibile, perchè in questo momento le cose cambiano con una certa rapidità", ha spiegato Sonia Pérez, consigliera per il Turismo, il Commercio e il Consumo del governo locale. "Dipenderà molto dalla diffusione e dalla gravità del contagio". Lo stadio di Siviglia, del resto, contiene 60mila spettatori e, come in ogni finale di Copa del Rey, sono previsti 21mila tagliandi per squadra, più gli altri a disposizione della federazione. Dunque, almeno 40mila persone si sobbarcherebbero l'esodo dai Paesi Baschi per andare a tifare la propria squadra, in quella che è la più importante sfida basca degli ultimi anni. In condizioni normali, sarebbe una festa di sport. Ora come ora, un problema da evitare.