Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Copa del Rey, derby basco…con il problema del “pasillo”: nessuno vuole fare la guardia d’onore ai rivali!

Mandatory Credit: AllsportUK  /Allsport

In Spagna c'è la tradizione del "pasillo", per cui la squadra che vince la coppa nella partita successiva riceve una guardia d'onore dall'avversario di turno all'entrata in campo. Peccato che Athletic Bilbao e Real Sociedad nel turno di...

Redazione Il Posticipo

Una finale di coppa nazionale è sempre una partita importante, figurarsi se poi si gioca un derby… Un match così sentito che per giocarlo si è fatto di tutto, compreso un ritardo di circa un anno. Quando nel 2020 è scoppiata la pandemia di COVID-19, la finale di Copa del Rey era già definita: dovevano incontrarsi le due squadre che rappresentano i Paesi Baschi nella Primera Division, l'Athletic Bilbao e la Real Sociedad. Ovviamente il 3 aprile dello scorso anno non si è giocato, ma la partita non è stata recuperata neanche in estate, quando invece molti altri tornei hanno trovato la loro conclusione. L'obiettivo di entrambi i club, visto il match molto particolare, era scendere in campo quando ci fosse la possibilità di portare pubblico sugli spalti.

DERBY BASCO - Ecco perchè la nuova data è stata portata più avanti possibile, nella speranza che l'evoluzione della pandemia permettesse la presenza dei tifosi. Ora però non si può più aspettare, perchè tra due settimane...c'è la finale dell'edizione 2020/21, in cui tra l'altro scenderà in campo di nuovo l'Athletic, stavolta contro il Barcellona. Dunque, non si può rimandare oltre e si gioca allo Stadio de la Cartuja di Siviglia e senza pubblico. Difficile pensare che il match non sia comunque sentito, perchè insomma, si parla pur sempre del derby basco per eccellenza, tra due società che hanno sempre avuto una rivalità leggendaria, quasi al livello (e per i locali anche più forte) di quella tra Real Madrid e Barcellona. E a creare ulteriori problemi...c'è il pasillo, ovvero la tradizione per cui la squadra che vince la coppa nella partita successiva riceve una guardia d'onore dall'avversario di turno all'entrata in campo. Dove sta la questione?

 SEVILLE, SPAIN - NOVEMBER 17: A general view prior to the UEFA Nations League group stage match between Spain and Germany at Estadio de La Cartuja on November 17, 2020 in Seville, Spain. (Photo by Fran Santiago/Getty Images)

PASILLO - Beh, che il prossimo match di campionato è...Real Sociedad-Athletic Bilbao a San Sebastian. E come spiega Marca, neanche a dirlo, nessuna delle due squadre è disposta a rischiare di dover rendere omaggio ai rivali di sempre. L'Athletic non vuole immaginare di entrare all'Anoeta, luogo ostile per eccellenza, e dover applaudire i padroni di casa. Stesso discorso per quelli della Real, che si troverebbero nella stranissima situazione di fare da guardia d'onore agli odiati cugini nel proprio stadio per una partita vinta proprio contro di loro (e già qualcuno all'idea ringrazia il cielo che non ci sarà il pubblico). Come finirà questa storia? Difficile a dirsi, perchè molte leggende delle due squadre stanno dicendo la loro. Ora non resta da capire chi vincerà la coppa. E a chi, quindi, toccherà scegliere se non rispettare la tradizione o inchinarsi ai rivali...

Potresti esserti perso