Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Copa America rinviata al 2021, ma la Conmebol…perde gli invitati

Il 2021 sarà per forza di cose un anno carico di impegni, in tutti i continenti. La Copa America, come l'Europeo, è stata rinviata di un anno, ma ora c'è il rischio che Qatar e Australia, le nazionali invitate all'edizione 2020, debbano dare...

Redazione Il Posticipo

L'estate 2020 doveva essere una festa di calcio internazionale, ma tutto è rinviato al 2021. E per "tutto" si intendono sia gli Europei itineranti che la Copa America. Seguendo l'iniziativa della UEFA, anche la Conmebol ha deciso di rinviare di un anno la manifestazione, che proprio dal 2020 doveva tenersi in contemporanea con il campionato europeo per riuscire finalmente ad armonizzare i calendari tra Vecchio e Nuovo Continente. Dunque, ci sta che la federazione sudamericana abbia seguito quella europea nonostante i casi di coronavirus da quelle parti non siano ancora così numerosi. Ma meglio prevenire che curare, anche se la decisione può creare qualche problema ai partecipanti.

INVITI - Non tanto alle dieci nazionali sudamericane (Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Paraguay, Perù, Uruguay e Venezuela), quanto alle due nazioni che vengono ospitate affinchè il format sia da dodici squadre. In teoria, a partire dal 12 giugno, in Argentina e Colombia dovevano recarsi l'Australia e il Qatar. Per i Socceroos sarebbe stato l'esordio nella manifestazione, mentre per la nazionale del Golfo Persico doveva essere un gradito ritorno, dopo aver già preso parte all'edizione 2019. Lo slittamento del torneo, però, crea più di qualche problema, come riporta As. E c'è addirittura il rischio che il comitato organizzatore debba cercarsi nuovi ospiti da invitare. O far giocare solo le sudamericane, modificando così la struttura del torneo...

CALENDARIO FITTO - La questione è presto riassunta. Il 2021 sarà per forza di cose un anno carico di impegni, in tutti i continenti. L'Europa avrà Euro 2021, in Sudamerica c'è la Copa America e anche in Africa e Nord America le cose non andranno meglio: Coppa d'Africa e Gold Cup sono entrambe previste per la prossima stagione. Dunque, restano solo le asiatiche da invitare, considerando che da quelle parti la prossima manifestazione continentale è prevista nel 2023. Ma, visti i rinvii, le date della Copa America potrebbero coincidere con quelle delle qualificazioni a Qatar 2022. Un qualcosa che gli australiani (ormai affiliati all'AFC) ritengono più importante, come spiega il CT Arnold: "La nostra priorità sono i Mondiali". Un problema che non dovrebbe toccare il Qatar, qualificato di diritto come paese ospitante. Peccato che le qualificazioni asiatiche le giochino anche i prossimi padroni di casa mondiali e non presentarsi a qualche partita con la formazione migliore le renderebbe non proprio regolari. E quindi chissà chi inviteranno in Sudamerica...