Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Conte-Real, ci si rivede dopo le polemiche di Calderon: “Un difensivista che ha fatto richieste inaccettabili”

(Photo by Claudio Villa - Inter/Inter via Getty Images)

Conte-Real, ci si vede di nuovo. Tre anni fa, quando il tecnico salentino era nella sua stagione sabbatica post-Chelsea, i Blancos lo hanno cercato per sostituire Lopetegui, ma il progetto è naufragato tra le polemiche...

Redazione Il Posticipo

Conte-Real, ci si vede di nuovo. Tre anni fa, quando il tecnico salentino era nella sua stagione sabbatica post-Chelsea, i Blancos lo hanno cercato per sostituire Lopetegui, esonerato senza troppi fronzoli dopo averlo strappato con la forza alla Spagna. Adesso, dopo la rottura di Conte con l'Inter e l'addio di Zidane, la figura dell'ex CT azzurro è quella di cui si parla di più per la panchina dei Blancos. E chissà che stavolta le cose non vadano in porto, a differenza del 2018. Quando tutto sembrava suggerire un'avventura in Liga per il tecnico, ma alla fine Florentino Perez aveva optato per una situazione interna, chiamando Solari. Il tutto, fra le polemiche causate dalle dichiarazioni di Ramon Calderon riguardo le richieste di Conte.

RICHIESTE - Sarà anche un grande ex con il dente parecchio avvelenato, ma difficile sostenere che l'ex numero uno non sappia sempre molto di quel che gira attorno alla Casa Blanca. E nel 2018, parlando a BBC Radio 5 della possibile scelta di Conte, aveva parlato di una rottura avvenuta per decisione del tecnico dello stesso Real Madrid. "Ha chiesto un contratto di tre anni e di venire a Madrid con cinque persone del suo staff. Oltre che di avere mano libera per quel che riguarda i nuovi acquisti e le cessioni. Ma questo è qualcosa che per Florentino Perez è assolutamente inaccettabile". Plausibile, anche considerando che le frizioni sul mercato erano quelle che avevano portato all'addio di Zidane.

 during the Premier League match between Chelsea and Watford at Stamford Bridge on October 21, 2017 in London, England.

DIFENSIVISTA - Sempre in quel frangente, Calderon aveva comunque bocciato l'idea di far sedere Conte sulla panchina del Bernabeu. Troppo simile a un altro grande ex dei Blancos... "Non credo che Antonio Conte sia l'allenatore che il Real Madrid si aspetta. È come Mourinho, un allenatore difensivista che gioca con tre difensori centrali e fa il contropiede. E non è quello che vogliono vedere al Bernabeu. Perez ci ha già provato con Mourinho. Alla fine la Champions League non è arrivata e il portoghese ha lasciato il club in una pessima situazione".  E alla fine al Real...è rimasto Solari, mentre Conte un anno dopo si è accordato con l'Inter, facendo la storia del club nerazzurro. Ora però...ci si vede di nuovo.