Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Conte: “Nove volte consecutive in svantaggio, mai successo in carriera. Carattere? Serve equilibrio”

Conte: “Nove volte consecutive in svantaggio, mai successo in carriera. Carattere? Serve equilibrio” - immagine 1
Il tecnico non esattamente soddisfatto dell'ennesima rimonta.

Redazione Il Posticipo

Il Tottenham ricomincia da dove aveva smesso. Va sotto, rimonta e quasi sfiora la vittoria contro il Brentford. Il boxing day lascia in eredità un 2-2 contro il Brentford. Un pareggio dal retrogusto amaro a Conte. Le sue dichiarazioni sono riprese da Football London.

RIFLESSIONI

—  

Un pareggio che non soddisfa affatto Conte. “Per le persone che oggi hanno visto la partita e giocare il Tottenham per la prima volta, è stato senza dubbio in confronto entusiasmante. Da una parte devo essere contento per come abbiamo giocato nel secondo tempo, per l'energia, la voglia e l'intensità. Quando la squadra riesce a esprimere un certo tipo di calcio crea dei seri problemi agli avversati. Dall’altra non posso non sottolineare che sono ormai nove partite di fila che passiamo in svantaggio. È la prima volta in assoluto che mi accade in carriera. Questo induce a ad alcune necessarie riflessioni”.

Conte: “Nove volte consecutive in svantaggio, mai successo in carriera. Carattere? Serve equilibrio” - immagine 1

SCELTE

—  

Una delle tante si lega a delle scelte quasi obbligare, quelle del tecnico.  Lloris era in panchina dopo il suo ritorno sei giorni dopo aver giocato la finale della Coppa del Mondo, Perisic ha giocato dal primo minuto. Romero ha avuto un permesso dopo i festeggiamenti in Argentina dopo il torneo in Qatar. “Abbiamo recuperato anche Japhet Tanganga che adesso ha bisogno di un po' di tempo per ritrovare il ritmo partita. Cuti Romero torna ad allenarsi domani. Sono contento che sia tornato. Con i difensori centrali siamo messi bene, ma dobbiamo continuare a lavorare”.

CARATTERE

—  

Al netto della pausa mondiale il carattere è rimasto intatto. A Conte non Basta.  “Da una parte sono un po' deluso, dall'altra stiamo segnando tanti gol e creando tanto. Una squadra che vuole chiudere il campionato in una buona posizione di classifica deve assolutamente avere equilibrio. Ancora una volta i ragazzi hanno mostrato grande carattere contro un avversario di grande valore che è stato in grado di pareggiare con il Chelsea e vincere con il City ma sottolineando la loro bravura ribadisco che avremmo potuto vincere. Sono un po’ deluso perché creiamo tanto ma subiamo troppi gol”.