Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Conte: “Gap enorme rispetto ad altre squadre. Serviranno anni per colmarlo”

Conte: “Gap enorme rispetto ad altre squadre. Serviranno anni per colmarlo” - immagine 1

Tre sconfitte in dieci giorni contro il Chelsea non sono facilmente digeribili in assoluto. Per Conte, però, rappresentano l'esatta fotografia della forza del suo Tottenham

Redazione Il Posticipo

Conte si concede un amarissimo tris. Tre sconfitte in dieci giorni contro il Chelsea non sono facilmente digeribili in assoluto. Per Conte, però, rappresentano l'esatta fotografia della forza del suo Tottenham. Le sue parole sono riprese dalla BBC.

GAP - Il tecnico ritiene che il divario sia troppo ampio. E non affatto colmabile se non con innesti adeguati. "Non mi piace perdere e la sconfitta è sempre difficile da sopportare per me, ma penso che una striscia di nove partite di fila senza sconfitte sia comunque un traguardo importante. La mia sensazione è sempre la stessa delle ultime partite. Mi sembra di essere stato molto chiaro. In questo momento il gap tra noi e il Chelsea è molto ampio e perdere tre partite in dieci giorni è significativo. Vuol dire che il tuo avversario è più forte sotto diversi punti di vista. Sono comunque orgoglioso dei miei calciatori, perché hanno dato il 100%. Abbiamo reso la partita difficile al Chelsea. Per quanto enorme, però, lo sforzo non può bastare contro una squadra così forte".

PROSPETTIVE - Conte riassume i potenziali progressi del Tottenham in due parole. Innesti e lavoro. Dentro e fuori dal campo. E chiarisce che per vincere serviranno tempo e pazienza. "Abbiamo quattro mesi per dare tutto, ma se pensiamo di risolvere con una sola sessione di mercato la situazione non è la realtà. Servono tanti anni. Ci sono molti punti su cui dobbiamo provare e lavorare e non mi riferisco solo in campo. Occorre migliorare in tutti gli aspetti e a quel punto in due o tre anni si può anche essere competitivi. Abbiamo buone prospettive, siamo in una posizione di classifica importante e cercheremo di rimanere in corsa sino al termine del campionato. Negli ultimi anni questo gap è diventato molto grande e ora non è semplice per trovare una soluzione in breve tempo. Ho parlato con la dirigenza, sanno cosa penso. A questa squadra servono innesti e rinforzi. Solo così si riesce a costruire qualcosa di importante, per essere più competitivo e provare a lottare e non perdere tre partite in 10 giorni. Ora c'è una grande differenza tra noi e le migliori squadre".