Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Conte: “Futuro? Prima queste 11 partite e poi vedremo. Paratici via? Chiedetelo a lui…”

LONDON, ENGLAND - DECEMBER 02:  Antonio Conte manager of Spurs reacts during the Premier League match between Tottenham Hotspur  and  Brentford at Tottenham Hotspur Stadium on December 02, 2021 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Il tecnico del Tottenham ha analizzato le prospettive e il futuro della squadra, a prescindere dal raggiungimento del quarto posto

Redazione Il Posticipo

Antonio Conte a tutto campo alla vigilia della sfida con il Brighton. Il tecnico del Tottenham ha analizzato le prospettive e il futuro della squadra, a prescindere dal raggiungimento del quarto posto. Ed è stato alquanto sibillino. Le sue parole sono riprese da Football London. 

RIPRESA - La squadra deve riordinare le idee dopo il 3-2 subito contro lo United. "Ho visto tante cose positive ma alla fine il risultato è che hai perso 3-2 e non c'è motivo di essere felici. Stiamo parlando di una sconfitta, non di una vittoria. Dobbiamo cercare di migliorare e sappiamo che questa è una lunga strada. Ho sempre detto che per diventare una squadra forte, sia necessaria continuità. Soprattutto in partite come l'ultima contro lo United, squadra che lotta per lo stesso obiettivo. Se hai l'opportunità di ucciderli, in modo sportivo, devi uccidere. Invece non è successo. È successo il contrario. Per questo bisogna riflettere per capire cosa si può fare per migliorare e cercare di fare in modo che la prossima volta il risultato finale sia diverso".

QUARTO POSTO - Gli spurs hanno dilapidato un buon vantaggio nella corsa al quarto posto. "Credo che in questo momento l'Arsenal sia il grande favorito per la corsa Champions ma non escluderei United e West Ham. In Inghilterra non è facile piazzarsi. Di sicuro dobbiamo restare nel gruppo perché mancano 11 partite alla fine della stagione e tutto può succedere ma se non torniamo a vincere, si parla del nulla. In questo momento devo chiedere molto ai big, perché l'esperienza è un fattore che può spostare gli equilibri in questo finale di stagione".

PROSPETTIVE - Si parla già di un possibile addio di Paratici a fine stagione. E anche Conte potrebbe non essere soddisfatto di un altro anno senza prospettive. "Ora è importante continuare a migliorare questa rosa e cercare di ottenere il meglio da questi giocatori . Poi vedremo. Dobbiamo cercare di raggiungere la migliore posizione possibile a fine stagione. Per quanto riguarda Paratici, si dovrebbe chiedere a lui del suo futuro. Io non posso parlare per altre persona, né conosco quali siano i suoi pensieri. Di certo ha lavorato e molto bene per 10 anni alla Juventus e sta facendo altrettanto al Tottenham".