Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Conte fra covid, Leicester e Rennes: “Penalizzati per una situazione indipendente dalla nostra volontà”

LONDON, ENGLAND - NOVEMBER 21: Antonio Conte, Manager of Tottenham Hotspur celebrates their side's victory after the Premier League match between Tottenham Hotspur and Leeds United at Tottenham Hotspur Stadium on November 21, 2021 in London, England. (Photo by Ryan Pierse/Getty Images)

Il tecnico leccese ha preso atto della situazione, chiedendo però la possibilità di giocare con il Rennes.

Redazione Il Posticipo

Antonio Conte in difficoltà, fra indisponibili per la positività al Covid, partite da recuperare, rischi di infortuni per chi è costretto a giocare e il rischio di dover abbandonare la Conference League. Sia il Tottenham che il Leicester avevano chiesto di poter posticipare la sfida in calendario ma la Premier ha detto no. E in conferenza stampa il tecnico leccese ha preso atto della situazione, chiedendo però la possibilità di giocare con il Rennes.

DIFFICILE - Una situazione davvero difficile. "Abbiamo ancora diversi giocatori positivi. Penso che il governo abbia preso la decisione migliore perché abbiamo avuto un focolaio. Chiudere il centro non ci ha dato la possibilità di allenarci ma io e la società abbiamo capito benissimo la decisione. Ho fatto una conferenza stampa e ho detto che era molto difficile parlare di calcio. La Premier League non ha voluto rimandare la partita contro il Leicester, forse perché dobbiamo giocare contro Burnley e Brighton. Posso capire, possiamo capire, ma penso di meritare di giocarci la nostra occasione contro il Rennes per passare al prossimo girone".

 LONDON, ENGLAND - NOVEMBER 04: Antonio Conte, Manager of Tottenham Hotspur gives instructions during the UEFA Europa Conference League group G match between Tottenham Hotspur and Vitesse at Tottenham Hotspur Stadium on November 04, 2021 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

FRANCIA - Conte non vuole abbandonare la competizione europea. Il Tottenham, con una vittoria, potrebbe giocarsi il passaggio del turno. "Questa che stiamo vivendo è una situazione davvero strana perché non abbiamo giocato ma non per colpa nostra ma per un grosso problema. Non abbiamo colpa per quello che è successo. Non dipende da noi se non abbiamo giocato contro il Rennes. E credo che ci meritiamo di giocare questa partita per avere una possibilità per passare al turno successivo. Non capisco perché se UEFA e Premier League non trovano una soluzione sia il Tottenham a dover pagare. Rischiamo di essere penalizzati per una situazione che non dipende dalla nostra volontà. Capirei se avessimo sbagliato qualcosa ma in questo momento per la società, i giocatori, lo staff è molto difficile capire cosa stia effettivamente accadendo".