Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Conte durissimo: “Occorre capire che in questo momento è impossibile parlare di Champions”

LONDON, ENGLAND - DECEMBER 02:  Antonio Conte manager of Spurs reacts during the Premier League match between Tottenham Hotspur  and  Brentford at Tottenham Hotspur Stadium on December 02, 2021 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

L'ex tecnico dell'Inter non vuole generare cortocircuiti nell'ambiente.

Redazione Il Posticipo

Terza sconfitta consecutiva per il Tottenham di Antonio Conte che perde anche contro il Wolverhampton e continua a sprecare match ball importantissimi per la corsa alla Champions. Il tecnico leccese, nell'analizzare la sfida ai microfoni di skysports è durissimo e ritiene l'obiettivo quarto posto non alla portata della sua squadra.

DIFFICILE - Un risultato difficile da digerire. "Oggi è molto dura accettare il verdetto del campo anche perché  è stata una delle partite più belle giocate sinora. La squadra ha creato tante occasioni per segnare e tenuto un buon possesso palla ma i gol subiti sono davvero difficili da spiegare. Avevo già spiegato contro il Southampton che alcune sconfitte appartengono al processo di crescita ma non è giustificabile andare sotto 2-0. La squadra ha provato a reagire ma evidentemente non è bastato perché sto commentando una nuova sconfitta  con la consapevolezza che sarà necessario un lavoro molto lungo e per niente facile".

LONDON, ENGLAND - DECEMBER 02:  Antonio Conte manager of Spurs reacts during the Premier League match between Tottenham Hotspur  and  Brentford at Tottenham Hotspur Stadium on December 02, 2021 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

LAVORO - L'ex tecnico dell'Inter non vuole generare cortocircuiti nell'ambiente. "Sin dal mio arrivo ho detto chiaramente che questa squadra deve lottare e impegnarsi in ogni partita. Ci aspetta un compito molto complicato e capisco il perché. Siamo in un ambiente che è abituato a giocare in Champions ed Europa League, ma forse tutti devono rendersi conto che qualcosa è cambiato e bisogna provare  costruire di nuovo. Sto cercando con i miei giocatori di fare di tutto per migliorare la situazione, ma l'ambiente deve capire qual è la nostra situazione in questo momento".

PROSPETTIVE - Un risultato che ridimensiona anche le ambizioni. "Quando perdi due partite di fila in casa e una precedente contro il Chelsea, diviene impossibile anche solo pensare di parlare di Champions. Dobbiamo impegnarci per costruire qualcosa di importante ma è altrettanto fondamentale conoscere la situazione perché altrimenti si corre il rischio di deludere o illudere i tifosi. Non si può convivere con la pressione di raggiungere un obiettivo che in questo momento non appare raggiungibile".