calcio

Conte: “Dopo soli dieci mesi qualcuno pensa che siamo all’altezza delle big? Se volete bugie ve le racconto”

Conte: “Dopo soli dieci mesi qualcuno pensa che siamo all’altezza delle big? Se volete bugie ve le racconto” - immagine 1
Vittoria che rilancia le ambizioni di alta classifica degli Spurs, purché non si parli di titolo.

Redazione Il Posticipo

Antonio Conte si traveste da pompiere dopo il 2-1 del Tottenham contro il Fulham. Il tecnico ha scelto la via del turnover e ha apportato cinque modifiche al suo undici passando alla cassa con gli interessi. Una vittoria che rilancia le ambizioni di alta classifica degli Spurs, purché non si parli di titolo. Conte, in questo senso, è stato lapidario. Le sue parole sono riprese da Football London.

BUGIE

L'allenatore è soddisfatto della vittoria, meno della prestazione. E abbassa l'asticella delle aspettative. "Sicuramente non è stata affatto la nostra migliore prestazione. Non abbiamo tenuto per tutta la partita i nostri standard e il primo tempo non è stato all'altezza mentre nel secondo ho visto più coraggio. Nel complesso la squadra ha meritato tre punti ma invito tutti alla calma. È giusto e importante avere grande entusiasmo ed essere felici. Allo stesso tempo però devo essere realistico perché solo nello scorso novembre la situazione era davvero problematica e ha portato a una decisione traumatica da parte della dirigenza. Forse qualcuno pensa che in soli dieci mesi abbiamo raggiunto lo stesso livello delle altre top team, non credo sia realistico. Se poi volete che vi racconti una bugia, allora vi racconterò una bugia".

Conte: “Dopo soli dieci mesi qualcuno pensa che siamo all’altezza delle big? Se volete bugie ve le racconto”- immagine 2

TRIDENTE

Si è visto un Richarlison molto generoso con Kane e Son. Il "metodo" Conte è stato mandato a memoria. "Lo sto utilizzando in tutte e tre le posizioni. Nella partita precedente ha giocato al posto di Son e oggi è partito al posto di Deki. Non sono sorpreso, ma mi piace che lavori molto per adeguarsi alla nostra filosofia molto rapidamente. Ha personalità, è un guerriero, un combattente. Abbiamo bisogno di questo tipo di giocatore. In ogni caso tutti e tre hanno lavorato molto duramente per la squadra con e senza palla. Può essere una soluzione e non sono preoccupato se Son non trova la via del gol perché la prestazione è stata all'altezza delle aspettative. Prima a poi tornerà a segnare e sono convinto che ci toglieremo grandi soddisfazioni con questi ragazzi".