Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Conger in confusione, la TV francese anche. TF1 dà la notizia… del pareggio finale, poi le scuse

Conger in confusione, la TV francese anche. TF1 dà la notizia… del pareggio finale, poi le scuse - immagine 1
TF1, in seguito all'incredibile decisione dell'arbitro che è stato richiamato al VAR dopo aver fischiato la fine della partita, è andata in tilt.

Redazione Il Posticipo

Finale convulso e discutibile, quello di Francia - Tunisia che sebbene non alteri le sorti del girone, mette in crisila televisione francese, che, convinta che la partita fosse finita con il gol del pareggio di Griezmann che sarà poi annullato... insieme al triplice fischio finale, chiude il segnale e lascia i telespettatori di TF1 convinti che la sfida di sia chiusa in pareggia. E così TF1, come riportato da RMC è andata avanti per qualche minuto con la certezza che la nazionale di Deschamps avesse strappato il pareggio nel finale.

TILT

—  

TF1, in seguito all'incredibile decisione dell'arbitro che è stato richiamato al VAR dopo aver fischiato la fine della partita, è andata in tilt. I tifosi francesi e tunisini hanno comunque potuto assistere al... reale finale della partita sintonizzandosi su beIN Sports che, annusata l'aria di una possibile decisione clamorosa, non ha lasciato la linea allo studio restando ben incollata all'attualità e fornendo dunque il servizio su quanto accaduto. Una situazione al limite dell'inverosimile, complice una decisione perlomeno discutibile del direttore di gara Matthew Conger che ha decreatato la fine della partita sul gol di Griezmann, salvo rimangiarsi la decisione dopo la review e proseguire per un'altra manciata di secondi.

SCUSE

—  

Tuttavia, la figuraccia resta. E così  dopo la pausa pubblicitaria TF1 ha informato i suoi telespettatori della situazione venutasi a creare durante la pausa per i consigli commerciale. Il nodo sull'effettivo risultato finale è stato definitivamente sciolto nel magazine post partita del canale. Non appena riavuta la diretta, il canale nazionale francese ha immediatamente chiarito l'accaduto. Non è stato sufficiente, però, per evitare l'esposizione sui social dove non sfugge e perdonano nulla. E così Grégoire Margotton, divenuto quasi istantaneamente trend topic al di là delle Alpi ha porto le sue scuse. "Volevamo scusarci con Bixente [Lizarazu] per aver anticipato la fine di questa partita [...] e per aver privato i telespettatori francesi o i tifosi tunisini del risultato finale e di un minuto di VAR. Siamo tornati dopo , certo, ma li abbiamo privati ​​dell'emozione della diretta. Non accadrà più". La prossima volta, aspetteranno il fischio finale. Anche se dirla tutta, l'avevano aspettato...